MotoGP, Mir: "Voglio rimanere in testa, c'è il rischio di non finire il mondiale"

Nonostante le rassicurazioni di Carmelo Ezpeleta il pilota della Suzuki pensa che il motomondiale potrebbe essere fermato prima della naturale conclusione

Share


Carmelo Ezpeleta ha appena rassicurato i piloti circa la possibilità che la MotoGP sia costretta ad arrestarsi causa le ultime decisioni dei governi per rallentare il Covid, ma non tutti sono convinti che non ci siano rischi.

Alcuni dei concorrenti hanno anche una certa psicosi prima di ogni gara perché sanno cosa c'è in gioco e non è completamente sotto il loro controllo.

Fra questi, Joan Mir che ha addirittura ammesso di correre pensando di mantenere il vantaggio nel caso in cui ogni gara sia l'ultima.

"E' una cosa a cui ho pensato, non c'è un'ossessione in cui dico: 'Devo mantenere il comando in questa gara perché non è bello', ma ci penso perché con questa situazione non si sa, nessuno di noi lo sa. Se la situazione è come è adesso, potrebbe esserci il rischio di non finire i Mondiali. Quindi è importante essere sempre competitivi e ottenere buoni punti - ha confessato a Marca - Sto pensando di cercare di mantenere il comando, perché con questa situazione non si sa, nessuno di noi lo sa".

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti