Moto2, Lowes domina ad Aragon e si prende la vetta del Mondiale, 3° Bastianini

Sam centra la terza vittoria consecutiva davanti a Di Giannantonio, 6° Martin, delusione in casa Sky-VR46 con Marini 11° e Bezzecchi caduto

Share


Adesso si fa dura, davvero dura. Già, perché anche nel secondo appuntamento consecutivo di Aragon, Sam Lowes ha pensato bene di recitare un copione a parte. Trattasi di un vero e proprio dominio per il portacolori Marc VDS, che sul tracciato del Motorland ha centrato la terza vittoria consecutiva dopo quelle di Le Mans e Aragon 1.

Un successo mai messo in discussione per il pilota britannico, che in gara ha confermato il potenziale visto nelle libere e in qualifica. Al via Sam è stato una fionda, ha mantenuto la prima posizione e poi è fuggito incontrastato verso la bandiera a scacchi. La vittoria è di quelle che pesano, dal momento che gli consegna in un solo colpo anche la vetta della classifica iridata, soffiandola ad Enea Bastianini per soli sette punti.

Il romagnolo, non avendo a disposizione carte da giocarsi contro Lowes, ha preferito giocare sulla difensiva, accontentandosi di un terza piazza comunque preziosa in ottica iridata. L’alfiere Italtrans ha quindi preferito limitare i danni, chiudendo alle spalle di Fabio Di Giannantonio. Se il romano puntava al riscatto dopo la caduta di domenica scorsa, alla fine è riuscito a centrare il proprio obiettivo, mettendo in cassaforte un podio che premia il lavoro svolto nel fine settimana.

Da dimenticare invece il weekend in casa Sky Racing Team VR46. Già, perché Luca Marini è stato autore di una prova in ombra, tanto da chiudere all’undicesimo posto. È andata peggio a Marco Bezzecchi, finito a terra senza conseguenze nelle prime battute di gara. Caduto anche Lorenzo Baldassarri mentre occupava la nona posizione, così come Stefano Manzi, nel corso dell’ultima tornata mentre era in bagarre per la top ten. Per quanto riguarda gli altri italiani, 15° Corsi, 17° Bulega seguito da Dalla Porta.

Tornando a dare uno sguardo ai piani alti, resta giù dal podio Gardner, seguito da Navarro e Martin.

Share

Articoli che potrebbero interessarti