MotoAmerica, Beaubier in pole a Laguna Seca, terzo Zanetti, settimo Canepa

Nel giorno dell'annuncio del passaggio in Moto2, il Campione 2020 ha ottenuto l'ennesima pole della stagione staccando di oltre un secondo gli avversari. Secondo Gagne. Zanetti: "il grip è scarso". Stasera Gara 1

Share


Se alcuni avevano pensato che, nell'ultimo appuntamento di Laguna Seca, Cameron Beaubier avrebbe avuto la testa altrove, bene, si stavano sbagliando. Con il titolo 2020 della MotoAmerica Honos Superbike già in tasca (il quinto di carriera), il portacolori Monster Energy Attack Performance ha continuato a dominare e in largo come solo lui sa fare. Al termine della prima giornata di prove, Beaubier ha conquistato la pole position numero 28 nella top class a stelle e strisce, stampando un sensazionale 1'23"194. Un venerdì assolutamente da incorniciare per il fuoriclasse di Roseville, libero da pressioni, con tanto di annuncio ufficiale del proprio passaggio nel Mondiale Moto2 tra i ranghi del Team American Racing al posto di Joe Roberts nel 2021.

Come nel corso dei precedenti round, Indy esclusa, il 27enne ha staccato in modo significativo il resto del gruppo, a partire dal compagno di squadra. Se Jake Gagne si era ritrovato in testa nella QP1 del mattino, nel pomeriggio, con pista più gommata, non è andato oltre la seconda posizione a 1.4 da Beaubier.

Invece, chi ha continuato a sorprendere è stato il nostro Lorenzo Zanetti, terzo ad un solo millesimo dalla seconda YZF-R1 di Monster Energy Attack Performance. Tutt'uno in sella alla Ducati Panigale V4-R del Team HSBK Celtic Racing, nonostante fosse al debutto sulle colline di Monterey (ci aveva girato solamente la scorsa settimana con una moto stradale), il 33enne si è confermato competitivo dopo la vittoria in Gara 2 sul Brickyard. Per "Zorro" una prima fila che risulta essere come un'importante iniezione di fiducia in attesa delle tre gare del week-end.

"Sono abbastanza soddisfatto - ha dichiarato Lorenzo Zanetti - nella QP1 ho concluso al quarto posto, terzo nella QP2. Partire dalla prima fila ci aiuterà molto nel corso delle gare. Beaubier a parte, dietro siamo tutti vicini come distacchi e ritmo. Nella FP3 del sabato dovremo fare degli accorgimenti a livello di set up in quanto, con le specifiche portate da Dunlop, il grip è scarso e siamo dovuti partire da zero".

Quarta posizione per Bobby Fong (M4 ECSTAR Suzuki), in lotta con Gagne per il ruolo di vice-campione e reduce dalla doppietta di Indy, che si è visto cancellare il miglior giro personale per essere andato oltre i limiti della pista (sarebbe partito alle spalle di Beaubier). Il Campione 2019 SuperSport 600 americana ha preceduto il proprio team-mate Toni Elias, alle ultime tre gare con Suzuki. Lo spagnolo, ancora alla ricerca della prima affermazione in campionato in questo 2020, vorrà sicuramente portare a casa una prestazione di spessore per concludere al meglio un ciclo lungo cinque stagioni con la Casa di Hamamatsu.

Con Kyle Wyman (KWR Ducati Team) in sesta posizione, non ha assolutamente deluso anche il secondo dei nostri partabandiera, Niccolò Canepa (Westby Racing). Presente in veste di sostituto dell'infortunato Mathew Scholtz, il 32enne ha terminato il venerdì in una positiva settima posizione a due secondi dalla vetta. Sebbene il margine da Beaubier sia decisamente ampio, l'obbiettivo di Canepa sarà quello di inserirsi  nella lotta per il podio, a qualche decimo di distanza.

Complice le tre gare previste da programma, le qualifiche sono state anticipate al venerdì, mentre, nella giornata di oggi, i protagonisti della MotoAmerica scenderanno a Laguna Seca per la terza sessione di prove libere e alle 18 (orario locale) per la partenza di Gara 1.

LA COMBINATA DI QP1+QP2 (valevole ai fini della griglia)

Share

Articoli che potrebbero interessarti