Rabat: "Non sono inferiore alla maggior parte dei piloti della MotoGP"

"Ho la voglia e il livello per continuare a stare nella classe regina. Il mio futuro? Sono concentrato sul presente, non vedo più in là di questo fine settimana"

Share


Lo scorso fine settimana Tito Rabat aveva deciso di chiudersi in silenzio stampa, cancellando tutti gli incontri con i giornalisti. Un modo per staccare dalle continue voci sul suo futuro, sull’arrivo di Luca Marini sulla sua Ducati. Oggi, però, lo spagnolo ha cambiato idea e ha ripreso le sue conferenze stampa.

È apparso allegro e tranquillo, con tanta voglia di scherzare.

Non volevo che si pensasse fossi arrabbiato o altro, quindi eccomi qui - ha detto - Però non ho molto da dire, se non che penso solo al presente e a fare del mio meglio in questo fine settimana”.

La curiosità però è tanta, anche perché le voci sull’accordo tra Avintia e Marini sostengono che sia quasi fatta e, quindi, per Tito non ci sarebbe più posto in MotoGP. Come influisce tutto questo su di lui?

Qualche settimana fa tutto questo mi rendeva più nervoso, ma ora non è così, mi rimangono 4 gare da fare quest’anno e voglio approfittarne - ha assicurato - Meglio preoccuparsi solo del presente. C’è un punto in cui la testa va in crisi ed è meglio allora pensare al presente per sopravvivere”.

Inutile chiedergli cosa farà nel 2021.

Non so niente dell’anno prossimo, non vedo più in là di questo fine settimana - ha sorriso - Non vale la pensa pensarci, meglio restare concentrato e dare il 100%”.

Nonostante tutto, i risultati di Rabat quest’anno non sono stati eccezionali. In classifica ha solo 8 punti dopo 10 gare, ma lo spagnolo non vuole fare polemica ma dare un punto di vista diverso.

La scorsa settimana ho preso 25 secondi dal vincitore, qualche anno fa con quel distacco stavi nelle prime posizioni - ha spiegato - Ora, in MotoGP, il livello di piloti e moto è altissimo, ma sono anche sicuro che il mio livello non è inferiore a quello della maggior parte degli altri piloti. Lo so perché mi alleno con alcuni di loro e lo posso vedere. Ci metto la mano sul fuoco, ho la forma fisica, la voglia e il livello per essere un pilota di MotoGP”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti