MotoAmerica, Nel week-end si corre a Laguna Seca con Zanetti e Canepa in pista

L'ultimo appuntamento della stagione 2020 vedrà al via due dei nostri portabandiera, Zanetti su Ducati e Canepa con Yamaha. Titolo già assegnato a Beaubier

Share


Pronunciando Laguna Seca, agli appassionati di motociclismo viene subito in mente il bellissimo duello passato alla storia tra Valentino Rossi e Casey Stoner nel 2008, oppure il sorpasso-replica al Cavatappi di Marc Marquez nei confronti del genio di Tavullia nel 2013. Insomma, il tracciato ubicato nelle colline di Monterey ha sempre regalato grande spettacolo. Un'emozione che proveranno sicuramente anche i protagonisti della MotoAmerica Superbike nel corso di questo week-end per l'ultimo evento del 2020. La top class d'Oltreoceano tornerà a far tappa a Laguna Seca a distanza di alcuni anni, accogliendo ai nastri di partenza i nostri Lorenzo Zanetti (HSBK Celtic Racing Team) e Niccolò Canepa (Yamaha Westby Racing).

Cameron Beaubier campione 2020

Con il titolo già assegnato a Cameron Beaubier (Monster Energy Attack Performance Yamaha) nel corso dell'ultimo appuntamento di Indianapolis, le tematiche di interesse non mancheranno di certo, a partire dalla presenza dei due italiani. Nonostante gli Stati Uniti siano uno dei paesi maggiormente colpiti dall'emergenza sanitaria legata alla diffusione del COVID-19, la MotoAmerica è stata il primo campionato motociclistico a ripartire al termine del lockdown. Con una stagione articolata su nove round totali (otto disputati fino a questo momento), Beaubier si è rivelato nuovamente il dominatore incontrastato della categoria, centrando il quinto alloro a stelle e strisce in carriera, tutti con Yamaha. Al termine delle tre gare californiane, per "Cam" si apriranno definitivamente le porte del palcoscenico internazionale: nel 2021 andrà a sostituire Joe Roberts nel Team American Racing nel Mondiale Moto2.

Lotta a due tra Gagne e Fong per il ruolo di vice-campione

Allo stesso tempo, durante il fine settimana, sarà da tenere sott'occhio la battaglia inerente la seconda posizione in classifica piloti che vede Jake Gagne (Monster Energy Attack Performance Yamaha) precedere Bobby Fong (M4 ECSTAR Suzuki) di 30 lunghezze. Il portacolori GSX-R 1000, in virtù della doppietta ottenuta ad Indy, vorrà sicuramente continuare l'ottimo momento di forma. Con 75 punti in palio tra sabato e domenica, tutto può ancora succedere.

Zanetti e Canepa al via del round di Laguna Seca

Uno dei grandi attesi di Laguna Seca sarà Lorenzo Zanetti, per la terza volta al via della Superbike americana nel 2020. Reduce dalla spettacolore, quanto storica (la prima dai tempi di Alessandro Gramigni nel 1996), vittoria in Gara 2 sul Brickyard, vorrà sicuramente andare a caccia del bis. Il 33enne ha trovato il giusto bilanciamento in sella Panigale V4-R del HSBK Celtic Racing Team e la voglia di stupire nuovamente è tanta, anche se per lui si tratterà di una pista inedita. In questi giorni, Zanetti ha comunque avuto modo di prendere contatto con Laguna Seca alla guida di una Panigale stradale.

Come se non bastasse, nel week-end californiano sarà presente anche Niccolò Canepa, convocato dal Team Westby Racing Yamaha come sostituto dell’infortunato Mathew Scholtz. Protagonista nelle ultime stagione nel Mondiale Endurance e Coppa del Mondo FIM Enel MotoE, salirà sulla competitiva YZF-R1 in un tracciato dove ha già corso in passato tra MotoGP e World Superbike (l'ultima volta nel 2016 con il Team Pata Crescent Yamaha).

Se in madrepatria imperversano le polemiche sulla griglia ai minimi storici nel CIV Superbike, in America cresce in modo esponenziale la presenza dei piloti italiani. Un aspetto che deve portare a riflettere in ottica futura.

Share

Articoli che potrebbero interessarti