Tu sei qui

Harley-Davidson LiveWire: richiamo (l'ennesimo), rischio spegnimento in marcia

Richiesto un aggiornamento al software che gestisce il propulsore elettrico della cruiser green americana. Sono 1012 le moto coinvolte nel richiamo

Moto - News: Harley-Davidson LiveWire: richiamo (l'ennesimo), rischio spegnimento in marcia

Share


Harley-Davidson ha disposto il richiamo di 1012 untà della LiveWire 2020, secondo quanto comunicato dalla NHTSA, l'ente amministativo statunitense che gestisce la sicurezza stradale. Il richiamo riguarda l'aggiornamento del software del sistema di ricarica a bordo, tale da poter causare un potenziale spegnimento del veicolo anche in marcia.

Un altro segnale della presenza del problema, potrebbe essere l'accensione di tutte le icone relative ai controlli elettronici, quali ABS, controllo di trazione e l'indicatore di un guasto al motore. In caso di spegnimento improvviso del motore, l'utente potrebbe non essere in grado di riavviarlo ed in ogni caso potrebbe permanere il rischio di ulteriore spegnimento in seguito.

La NHTSA segnala anche che un altro campanello d'allarme da valutare per i proprietari della moto potrebbe essere un improvviso calo di potenza mentre la LiveWire è in marcia contemplando anche il rischio di spegnimento del propulsore mentre la moto è in marcia, situazione davvero rischiosa. 

Il richiamo ha luogo dal 19 ottobre e tutti i proprietari dei veicoli interessati riceveranno regolare notifica via posta per fissare un appuntamento con il concessionario Harley-Davidson di riferimento per effettuare l'aggiornamento della centralina della moto. Questo richiamo rappesenta un altro bel problema per Harley-Davidson, che sperava di aprire una nuova era per il proprio marchio con un progetto senza dubbi ambizioso, ma che al momento sta pagando forse lo scotto di questa ambizione. 
 

Articoli che potrebbero interessarti