MotoGP, Aragon: Vittoria di Rins, Alex Marquez 2°. Mir 3° e 1° nel mondiale

Quarta posizione per Maverick Vinales davanti a Nakagami e morbidelli. Crisi Quartararo 18°, Dovizioso 7°

Share


15:55 Parla Alex Rins: l'8° vincitore di queste prime 10 gare del campionato MotoGP. "E' incredibile vincere. Sono partito molto cauto e poi ho pensato di avere qualcosa in più quando ero dietro a Vinales. Dopo averlo passato ho cercato di gestire, dedico questa vittoria ai fan e alla mia famiglia"

15:52 E' ora il turno di Alex Marquez, al suo secondo podio consecutivo. "Onestamente non mi sarei aspettato il podio partendo dall'11° posizione. Fin dall'inizio ho spinto come un matto e sapevo di essere uno dei piloti a gestire meglio il posteriore. Ho mostrato il mio passo ma so di avere ancora un margine di miglioramento in qualifica. Mi è mancato il sorpasso su Rins ma ero al limite con l'anteriore". 

15:51 E' il momento di ascoltare le parole dei protagonisti al Parco Chiuso. Parte Joan Mir, 3° e 1° nel mondiale. "Io vivo gara dopo gara, devo essere il più costante possibile. Non sono soddisfatto della gara di oggi, sopratutto negli ultimi giri ho avuto qualche problema all'avantreno. Non sono riuscito a mantenere il mio passo. Sono contento del podio e voglio fare i complimenti a Rins per la sua gran gara". 

15:50 Rins rimasto senza benzina si sta facendo scortare da uno scooter per raggiungere il parco chiuso. 

15:45 Joan Mir dunque si prende la prima posizione nel mondiale con 121 punti, 6 in più di Fabio Quartararo. Terza posizione per Vinales a -12 e quarta per Andrea Dovizioso a 15 punti di distanza dal leader.

ULTIMO GIRO: Alex Rins vince il GP di Aragon davanti ad un sorprendente Alex Marquez e a Joan Mir nuovo leader del Mondiale MotoGP. 4° posizione per Maverick Vinales davanti a Nakagami che ha passato Morbidelli nell'ultimo settore. 7° Dovizioso ora a -15 dalla testa del mondiale. Chiudono la top 10 Crutchlow, Miller e Zarco. Crisi nera per Quartararo terzultimo. 

GIRO 22: Rins prende qualche metro mentre Mir perde qualche decimo su Vinales.

GIRO 21: Tre giri al termine e Marquez sembra essere pronto per provare l'attacco vincente su Alex Rins. Posizioni cristallizzate dietro con il solo Miller che ha perso due posizioni. Piccolo errore nell'ultima curva per Marquez

 

GIRO 20: Alex Marquez è praticamente attaccato a Rins. Mir sembra essersi arreso e paga 6 decimi dalla Honda. 

GIRO 18-19 Alex Marquez fa il Marc e passa Joan Mir. Lo spagnolo sulla Honda ne ha di più e guadagna due decimi anche su Alex Rins. Pazzesco. 

GIRO 17: Rimane sui 4 decimi il distacco tra le due Suzuki. Ecco il sorpasso che, finora, vale la vittoria ad Alex Rins. Dovizioso è 7° dietro a Nakagami e davanti a Jack Miller.

GIRO 16: Non cambia molto davanti: Mir e Marquez provano di ritmo a prendere Alex Rins. Al termine del 16° giro il distacco è di 4 decimi. Maverick Vinales perde il contatto, è 4° a 2 secondi dal podio.

GIRO 15: Quartararo sprofonda in 18° posizione. Crisi nera per il francese. 

GIRO 14: Mir e Marquez a catena su Vinales. Ora lo spagnolo della Suzuki, grazie anche alla crisi di Quartararo, che è stato passato anche da Crutchlow, Zarco, Petrucci, Pol e Aleix Espargaro, Binder e si trova in 15° posizione, è primo nel mondiale.

GIRO 13: Dovizioso passa Quartararo insieme a Miller. Il leader del mondiale è ora 9° in classifica. Alex Marquez è costantemente il migliore in pista. "La Honda mi sembra molto migliorata - aveva detto Valentino Rossi prima della gara - sono riusciti a metterla a posto all’anteriore. Tutti i suoi piloti sono veloci perché hanno una moto molto stabile in accelerazione, saranno pericolosi per la gara”. Sembra che il Dottore ci abbia visto giusto. 

GIRO 12: Si sta ricompattando il gruppo di testa con Mir e Marquez che ormai sono attaccati al codone della M1 di Vinales.

GIRO 10-11 Pochi cambiamenti in classifica: Rins prende mezzo secondo su Vinales e Mir è terzo. Profonda crisi Quartararo che è stato passato anche da Nakagami. Miller e Dovizioso vedono la preda Quartararo. Ecco il doppio sorpasso di Mir sulle Yamaha

GIRO 9: Alex Marquez passa Morbidelli e Quartararo e si mette in 4° posizione ed è al momento il pilota più veloce in pista tanto da guadagnare addiruttura due decimi e mezzo su Mir. 

GIRO 8: Passa all'ultima curva Alex Rins, in questo momento sembra che le Suzuki nel abbiano davvero di più. "Sapevamo che il passo poteva essere questo - ha detto il capotecnico di Rins Manuel Cazeaux - Al momento non dovrebbero essere ordini di scuderia per favorire Mir"

GIRO 7: Le Yamaha Petronas si infastidiscono e Joan Mir nel approfitta passandoli entrambi. Gran lavoro dello spagnolo che ora è 3°. Rins marca da vicino Vinales ma per ora non ci prova. Bellissimo lavoro della Suzuki.

GIRO 5-6 Rins passa Fabio Quartararo e ora si trova a poco più di un decimo da Maverick Vinales. Il sorpasso della Suzuki sulla M1 di Quartararo da un piccolo vantaggio a Morbidelli che si avvicina al compagno di squadra. Bagarre con sorpassi e controsorpassi tra Marquez e Miller, spettatore privilegiato e non pagante: Taka Nakaghami. 

GIRO 4: Alex Rins è il pilota più veloce in pista ed ora è attaccato a Fabio Quartararo. Morbidelli tiene a bada Mir che è seguito da Jack Miller e Alex Marquez, convincente sulla Honda anche sull'asciutto dopo la gara "umida" di Le Mans.

GIRO 3: Caduta per Pecco Bagnaia. Quartararo si avvicina a Vinales, inizia ad entrare nella finestra di funzionamento ideale la gomma media del francese.

GIRO 2: Bagarre in corso tra Miller e Mir con l'australiano che riesce a mettere la sua Ducati GP20 davanti alla Suzuki del giovane spagnolo. Davanti Vinales perde un decimo su Quartararo mentre nel gruppone rema Dovizioso. 

GIRO 1: Chiude con un bel vantaggio Maverick Vinales, oltre 7 decimi su Fabio Quartararo che si è dovuto difendere dall'attacco di Morbidelli. Maverick ha la morbida anche all'anteriore, proprio come Alex Rins che dalla 10° casella si trova già 4° e vicino ai piloti del team Petronas. 

PARTENZA: Ottimo lo spunto di Maverick Vinales con Franco Morbidelli che va largo in curva 1 e prende la posizione su Cal Crutchlow. Quartararo è 2° Bello start anche per Andrea Dovizioso che dopo poche curve è già 8°. Benissimo anche le Suzuki 4° Rins e 5° Mir.

14:58 Parte il giro di ricognizione al Motorland di Aragon. Marc Marquez ha vinto gli ultimi 4 GP su questa pista, oggi ci sarà un nuovo vincitore.

14:55 Ecco le scelte delle gomme ufficiali dei piloti per il GP di Aragona. 

14:52 Da tenere d'occhio oggi sarà la Suzuki di Joan Mir che scatta dalla 6° casella. "Tutto dipenderà molto dai primi giri - ha detto Brivio a Sky - Joan ha un buon passo e si trova meglio sulla moto, vedremo se nel finale avremmo il nostro abituale vantaggio. Possiamo puntare al podio". 

14:50 Ricordiamo la classifica mondiale: Fabio Quartararo che guida il gruppo a cinque gare dalla fine con 10 punti di vantaggio su Joan Mir e 18 su Andrea Dovizioso. Vinales chiude il filotto dei principali pretendenti al mondiale con 19 punti di svantaggio su Quartararo. 

14:45 Le gomme saranno la chiave di volta di questa gara. Fabio Quartararo, che scatterà dalla pole position, ha scelto una media all'anteriore e una morbida al posteriore, stesso discorso per Morbidelli. Scelta diversa per Maverick Vinales che scatterà con doppia morbida proprio come le Suzuki di Rins e Mir. Doppia gomma media per Andrea Dovizioso che cercherà di recuperare dalla 13° casella, stessa scelta per Danilo Petrucci. "Bisognerà cercare di stare attaccati al gruppo - ha detto Danilo ai microfoni di Sky - c'è poco grip in pista, vedremo". 

14:38 I piloti si stanno per schierare sulla griglia di partenza che, per la prima volta dal 1999, non ospita un campione del mondo della classe regina viste le assenze di Marc Marquez e Valentino Rossi. Proprio il campione di Tavullia è intervenuto telefonicamente a Sky Sport. "Adesso sto bene, non ho più la febbre - ha detto Valentino - Questo stop è arrivato in un momento difficile perchè arrivavo da tre zeri consecutivi. E' davvero brutto vedere le gare da casa e non è ancora finita perchè sarà così anche la settimana prossima". 

14:30 Buon pomeriggio a tutti amici di GPOne. Manca mezz'ora allo spegnimento dei semafori e alla partenza del GP di Aragona. Si è da poco conclusa la gara della Moto2 che ha visto il successo di Sam Lowes, il secondo consecutivo davanti ad Enea Bastianini, nuovo leader del mondiale, e Jorge Martin. A terra Marini e Bezzecchi. La gara della Moto2 ci ha regalato anche un dato molto importante: un passo gara che non si era visto nel corso del weekend, grazie alle temperature di qualche grado più alte rispetto a ieri e a venerdì. Questo cambiamento potrebbe essere cruciale per la scelta della gomma sulla griglia MotoGP. Vedremo qualche morbida?

Il fine settimana di Aragon ha mostrato fino a questo momento una Yamaha in grandissima forma, capace di piazzare le tre M1 in pista nei primi quattro posto dello schieramento. Valentino Rossi non ci sarà a causa della positività al tampone del Covid. Purtroppo il pilota di Tavullia seguirà anche la seconda tappa di Aragon da casa, costretto probabilmente ad assistere ad un dominio delle Yamaha proprio quando lui non sarà presente.  

Diretta MotoGP Aragon - Yamaha in fuga, Dovizioso in rimonta

Lo stato di forma della Yamaha ha messo in difficoltà tutti i rivali ed uno in particolare sembra destinato ad una gara di potenziale sofferenza. Dovizioso ha mancato l'accesso alla Q2 e c'è stata anche una lunga polemica al riguardo. Ma di fatto qualsiasi parola non cambia la casella di partenza da cui scatterà oggi Dovi, ovvero la 13a dello schieramento. 

Il pilota della Ducati dovrà fare di tutto per dare vita ad una rimonta e tentare di non perdere troppi punti da Fabio Quartararo, leader di classifica iridata e potenzialmente in grado qui di scavare un fosso molto profondo in classifica nei confronti di Dovizioso. La situazione è anche appesantita dal fatto che tra sette giorni si correrà nuovamente qui, quindi Dovizioso dovrà trovare la chiave per essere davvero incisivo in gara, pena il rischio di vivere due gran premi consecutivi di grandissima sofferenza sul tracciato di Aragon. 

Cronaca in DIRETTA LIVE del Gran Premio inizierà alle 15:00

Questa la griglia di partenza

GRIGLIA DI PARTENZA ARAGON

Diretta MotoGP Aragon – Previsioni meteo

Il freddo ha condizionato pesantemente il regolare svolgimento del Gran Premio, tanto da convincere la Race Direction a cambiare radicalmente gi orari di tutte le sessioni per cercare di trovare condizioni climatiche migliori. Il vento che di solito batte costantemente sul tracciato di Alcaniz sta risparmiando i piloti in pista, ma è chiaro che lo spauracchio legate alle basse temperature resta. 

La partenza della gara è stata posticipata alle 15 per evitare problemi e non è prevista per fortuna pioggia. 

Meteo Aragon

Diretta MotoGP Aragon – WarmUp

Il warm up ad Aragon ha regalato una sorpresa, con Taka Nakagami in grado di strappare il miglior riferimento cronometrico nell'ultima sessione di libere prima del Gran Premio. Alle sue spalle si è confermato velocissimo Maverick Vinales, mentre a completare una sorta di prima fila virtuale c'è Alex Rins, che è entrato in pista leggermente più tardi rispetto ai rivali ma nel finale di sessione è stato molto incisivo. 

Quarto tempo per un ottimo Alex Marquez, carico dopo il podio di Le Mans e spesso tra i più veloci in questo fine settimana. Lo spagnolo della Honda precede Mir e Quartararo, che a sua volta è davanti al compagno di squadra Franco Morbidelli. Le tre Yamaha per la prima volta non hanno monopolizzato la sessione, ma è plausibile che nessuno dei piloti di Iwata abbia davvero spinto al limite. 

A chiudere la top ten alle spalle di Morbidelli ci sono Petrucci, Dovizioso e Pol Espargarò. Dovizioso ha mostrato un buon passo gara, resta da capire se sarà sufficiente per tentare di fare la rimonta oggi. Fuori dai dieci, ed in 14a posizione in particolare, ha chiuso Baganai davanti a Crutchlow. Ultimo pilota Ducati in classifica Jack Miller, solo 20°. L'australiano probabilmente ha preferito non spingere troppo nel warm up.

Questa la classifica del Warm Up

WARM UP ARAGON

Diretta MotoGP Aragon – Dove vederlo in TV e Streaming

La diretta streaming del Gran Premio di Aragon sarà trasmessa in diretta tv sul satellite tramite Sky (canale Sky Sport MotoGP) e in differita su TV8 (canale 8 del digitale terrestre). Per gli abbonati a Sky è possibile vedere tutto il weekend della MotoGP anche in streaming tramite l’applicazione SkyGo. Il Gran Premio sarà trasmesso anche su DazN. Il riferimento per lo streaming, in chiaro e gratuito è la piattaforma web ufficiale del canale TV8. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti