MotoGP, Quartararo: "Fiducioso per Aragon, la M1 2020 andrà meglio anche qui"

"È stato utile correre sul bagnato a Le Mans, ho capito che la Yamaha ha un gran potenziale e bisogna riuscire a sfruttarlo"

Share


Si può essere felici per un 9° posto quando si è in lotta per il Mondiale? La risposta è sì, se il tuo diretto rivale fa peggio di te. È esattamente quanto successo a Fabio Quartararo a Le Mans, che ha dovuto affrontare uno dei suoi punti deboli in uno dei peggiori momenti possibili. Il francese e l’acqua, in MotoGP, non sembrano amarsi troppo, ma il pilota di Petronas è riuscito a limitare i danni.

Sull’asciutto avrei certamente potuto lottare per la vittoria - il suo rammarico - Sabato ero andato veramente bene, avevo un gran passo ed ero stato molto veloce anche in qualifica. Mi sentivo alla grande, ma la pioggia è arrivata appena prima che partissimo”.

In quel momento a Fabio devono essere venute in mente le FP1 sul bagnato, dove era stato in fondo alla classifica.

Ero nervoso - ammette - Nelle libere non ero andato bene sul bagnato, perciò abbiamo deciso di cambiare assetto. È stata una scommessa ma ha pagato. In generale non posso dire che sia stata una brutta gara, soprattutto è servita a me e al team per imparare”.

Quartararo non vuole nascondersi dietro a un dito e sa che è lui per primo a dovere migliorare in quelle condizioni.

È stato importante correre sul bagnato, perché ho potuto capire come gestire la Yamaha in quelle condizioni e dare indicazioni alla squadra, in un campionato si possono trovare certe condizioni - ha continuato - Ho visto qual è il potenziale della moto e opra dobbiamo lavorare per riuscire a sfruttarlo. Avevo una buona fiducia con l’anteriore, quello che mi mancava era grip al posteriore”.

Se ci fidiamo del meteo, il francese non dovrebbe avere questi problemi ad Aragon. Semmai, la preoccupazione può essere sul fatto che la Yamaha non si è mai espressa al meglio su questa pista.

Penso che la M1 2020 abbia un migliore potenziale e mi aspetto che vada meglio ad Aragon - la speranza di Fabio - Io mi sento fiducioso e forte, anche se so che quest’anno sembra potere succedere qualsiasi cosa”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti