MotoGP, Quartararo: “Le Mans? Ci vuole poco a sbagliare e compromettere il Mondiale”

Morbidelli: “So di essere veloce, ma in queste condizioni ci aspetta una gara con tante sorprese per domenica”

Share


Fabio Quartararo è costretto a rincorrere nelle libere di Le Mans. Il pilota francese, leader della classifica iridata, si è infatti dovuto accontentare dell’undicesimo crono a oltre un secondo di distacco dalla Ducati di Jack Miller.  

Un inizio quindi a rilento per il portacolori Tech3, che ha voluto evitare rischi.

“È stata una giornata complicata come sempre a Le Mans – ha esordito – stamani abbiamo visto le Yamaha utilizzare un diverso assetto, ma alla fine sono soddisfatto per quanto fatto. Quando devi affrontare delle condizioni complicate preferisco evitare rischi, cercando di rimanere calmo e non commettere stupidi errori. Ci vuole infatti poco a perdere punti per il Campionato e compromettere il Mondiale e quindi dobbiamo evitare”.

Fabio mette poi in luce le sua difficoltà.

“Fatichiamo qualcosa in frenata e anche in accelerazione, dato che non ho molto grip. La cosa importante è che controllando i dati e so bene da cosa dipendano i problemi. Proprio per questo insieme al mio team ci muoveremo di conseguenza per domani al fine di ottenere la fiducia necessaria”.

Il francese cerca quindi di calibrare tutto nel minimo dettaglio in un Campionato dove le sorprese finora non sono mancate.  

“Abbiamo il potenziale per vincere il Mondiale, ma preferisco non prendere rischi, evitando quindi di andare sempre alla ricerca del limite come magari posso fare in altri weekend di gara.

Adesso l’attesa è per la giornata di sabato.

“Le condizioni dovrebbero migliorare e questo potrebbe essere un bene per tutti noi. Dovremo quindi cercare di essere veloci fin da subito, anche se non sarà semplice. Ovvio che non ho grande esperienza a correre sul bagnato e per me sarà peggio, ma io dovrò adattarmi velocemente”.

Morbidelli: “So di essere veloce, ma in queste condizioni ci aspetta una gara con tante sorprese”

In casa Petronas ha saputo fare meglio Franco Morbidelli, autore del settimo tempo dietro alla Honda di Alex Marquez.

“Non era facile capire e trovare le giuste sensazioni su un asfalto del genere - ha detto - in queste condizioni l’unica cosa che puoi fare è guidare la moto e cercare di divertirsi. Ho comunque preso abbastanza rischi per provare a rimanere nei primi dieci, cercando al tempo stesso di imparare e capire come comportarmi”.

Per quanto visto oggi, Le Mans è un tracciato che nasconde non poche insidie.

“È difficile capire cosa aspettarsi in queste condizioni, anche se prevedo una gara disordinata e scombinata, piena di sorprese e imprevisti. In caso contrario sarà invece possibile lavorare in modo tranquillo e con meno imprevisti”.  

Nonostante il meteo, Morbidelli ha addirittura detto di essere riuscito a divertirsi.

“Con una MotoGP riesci a divertirti sempre, dato che sono moto fantastiche e l’elettronica è stupenda. Inoltre, le gomme da bagnato, ma anche asciutto, sono molto performanti anche in condizioni miste”.

Di sicuro Franco punta a essere una sorpresa del weekend, anche se non sarà cosa semplice.  

“Dipende dal meteo e da quanto sarò competitivo domani. Oggi sono stato veloce, ma ci è voluto del tempo. So però di avere la velocità a disposizione per svolgere una bella gara, sperando in una domenica normale per quanto riguarda il meteo. Penso che saremo pronti a qualunque tipo di condizioni”.   

Share

Articoli che potrebbero interessarti