Tu sei qui

Moto3, Pioggia su Le Mans e di cadute. Andrea Migno il più veloce nelle FP1

Ben 14 piloti sono finiti a terra nel corso del primo turno di prove sul bagnato. Il pilota di Sky ha regolato McPhee e Arenas, 8° Stefano Nepa

Moto3: Pioggia su Le Mans e di cadute. Andrea Migno il più veloce nelle FP1

Share


Le Mans è stata di parola e ha accolto con la pioggia i piloti della Moto3 per il loro primo turno di prove libere. In compenso le temperature sono leggermente più alte del previsto, ma le condizioni della pista erano comunque molto difficili, anche perché quest’anno non si era ancora girato sul bagnato.

Dimostrazione sono state le tante cadute registrate nei 40 minuti della sessione. Sono stati ben 14 i piloti ad andare a terra. Lopez è scivolato alla curva 2 come Nepa (che è stato portato al centro medico per accertamenti che non hanno evidenziato nulla di grave), in quella successiva sono caduti invece Dupasquier (poi anche alla 14), Antonelli, Paw,  Arbolino, Rodrigo e Tatay, mentre la 4 ha tradito Fenati, Ogura e Vietti (che poi si è ripetuto alla 6), la 10 Fernandez, mentre Oncu e Garcia si sono trovati a terra alla 14.

Chi si è trovato a suo agio in queste condizioni è stato Andrea Migno, fresco di firma per l’anno prossimo con il team Snipers. Il pilota di Sky ha migliorato costantemente nel corso del turno fino ad arrivata al limite di 1’54”810. L’italiano si è tenuto alle spalle i die pretendenti al titolo John McPhee e Albert Arenas, mentre Salac è 4° ma il suo distacco supera già il secondo.

Un secondo e mezzo quello di Raul Fernandez, 5° davanti a Masia e Garcia, mentre Nepa grazie all’8° posto è il secondo italiano in Top Ten, davantio a Kunii e Toba. Undicesimo tempo per Fenati, che ha preceduto i compagno di squadra Lopez, Dupasquier, Baltus e il leader del Mondiale Ogura.

Gli altri italiani: 16° Foggia, 18° Vietti, 21° Arbolino, 22° Antoneli, 25° Rossi, 30° Pizzoli.

Al box della Squadra Corse SIC58 è tornato Tatsuki Suzuki, dopo l’operazione al polso. I medici ieri gli hanno dato il via libera per correre, ma questa mattina il giapponese ha preferito non rischiare ed è senza tempo per questo turno.

LA CLASSIFICA

Articoli che potrebbero interessarti