Tesla: l'Autopilot non supera i test Euro NCAP

Su un totale di dieci mezzi valutati, l'americana "chiude" in sesta posizione. Un risultato piuttosto deludente visto il costo di acquisto

Share


Quando si parla di Euro NCAP, "è Cassazione". L'European New Car Assessment Programme (Euro NCAP), che si occupa di stabilire la valutazione della sicurezza passiva delle automobili, non ha certo bisogno di presentazioni. E' dal 2009 che "distrugge" automobili ed effettua test. La tecnologia va avanti, ed infatti Euro NCAP ha annunciato una seconda serie di test, l'Highway Assist. Parliamo di un protocollo specifico, per valutare questo tipo di nuove tecnologie, i famigerati ADAS delle autovetture, con in particolare l'Highway Assist, non una "semplice" frenata autonoma di emergenza.

10 auto in test

Al sito di www.euroncap.com potete vedere i risultati già in homepage, relativi ai sistemi di Autopilot. Sono stati presi in esame ben dieci modelli. Auto che, ovviamente, possono essere dotate dei sistemi di Highway Assist. Le auto prese in esame? Audi Q8, BMW Serie 3, Ford Kuga, Mercedes-Benz GLE, Nissan Juke, Peugeot 2008, Renault Clio, Tesla Model 3, Volkswagen Passat e Volvo V60. Se per l'utilitaria Clio non c'erano da aspettarsi miracoli, sorprende il risultato della Tesla 3, che chiude con un pessimo sesto posto. A questo link, potete verificare i vari risultati.

La Tesla 3 si è dunque comportata male, tant'è che l'Autopilot richiede "l'aiuto" del conducente: questo ha così comportato un esito negativo del test. Non c'è da sorprendersi, basta guardarsi in giro su internet per vedere incidenti e problemi relativi a questo veicolo. Ne abbiamo parlato anche qui, ove una Tesla ha addirittura falciato un manichino. Se pensiamo che si parte da quasi 50.000 euro di listino.... insomma, diciamo che c'è da lavorare ancora.

Share

Articoli che potrebbero interessarti