SBK, Haslam: "La caduta è stata colpa mia, per domani spero nella pioggia”"

"Avevo dei problemi al posteriore ma ho comunque spinto troppo. Con la pioggia visti i tempi sarei da podio. Con il sole domani sarebbe difficile per noi fare un assetto, è la prima volta che corriamo su questo circuito"

Share


Ci ha voluto provare Leon Haslam. Da perdere, in termini di punteggio e classifica c’era ben poco e così, nelle ultime battute della bagnatissima Gara 1 di Magny Cours, il pilota della Honda HRC ha tentato il sorpasso su Toprak Razgatlioglu. Il risultato, però, è stato un violento highside. Razgatlioglu ha detto di aver visto che per tutta la gara la Honda aveva problemi al posteriore e che quando hai provato a passarlo ha pensato che non potevi farlo senza cadere. Era così?

“La caduta è stata tutta colpa mia, sapevo di avere dei problemi e ho comunque spinto troppo. Per tutta la gara ho dovuto gestire il posteriore e l’ingresso di curva. In occasione della caduta la velocità di ingresso era la stessa, era diverso l’angolo. Per fortuna sono atterrato di testa, il corpo è salvo (ride ndr)”.

Il quinto posto, comunque, non sarebbe stato male considerando che la casella di partenza era l’11°.

“Ero partito indietro e per tutta la gara ho dovuto gestire la moto, quindi sarei stato contento anche di un quinto posto ma negli ultimi 3 giri ero il pilota più veloce in pista. La Superpole non è andata bene oggi, le condizioni non erano chiaramente da bagnato e ci sono state diverse scelte della gomma tra i piloti. Il mio miglior tempo sul bagnato è stato un secondo più veloce di quello che ho fatto in Superpole.”

Quale potrebbe essere la tua strategia per la gara di domani? Ti auguri una giornata soleggiata?

Preferirei la pioggia perché ora per noi della Honda sarebbe più difficile fare un nuovo assetto per l’asciutto perché questa è la prima volta che siamo qua con questa moto. Se dovesse piovere credo che sarei da podio visti i miei ultimi giri”. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti