SBK, Redding: “Non conosco Magny-Cours, ma so che sarà eccitante”

Scott: “È la mia prima volta, ma la Ducati V4 si adatta bene alla pista. Il meteo? Sarò pronto a ogni condizione”, Davies: "Sappiamo quale direzione seguire"

Share


Scott Redding alla prova del fuoco, proprio così! La pista di Magny-Cours rappresenta un grosso punto interrogativo per il portacolori Ducati, dal momento che non ha mai corso prima d’ora. Non manca quindi l’attesa da parte sua in vista del round francese: “Non conosco molto bene il circuito di Magny-Cours dove non ho mai gareggiato nella mia carriera – ha commentato - sembra però un circuito molto interessante e anche adatto alla Ducati Panigale V4 R e questo potrebbe essere un buon punto di partenza”.

In Francia l’alfiere Aruba è chiamato a colmare le 51 lunghezze che lo separano da Johnny Rea: “A me piace molto correre in circuiti nuovi e sono molto motivato – ha aggiunto - troveremo condizioni climatiche imprevedibili e questo renderà il weekend ancora più eccitante. So che il team sta già lavorando e non vedo l’ora di essere in pista”.

In casa Ducati i riflettori saranno puntati anche su Chaz Davies, reduce dal successo di due settimane fa a Barcellona in Gara 2: E’ un buon momento e dopo la vittoria ed il terzo posto a Barcellona vogliamo continuare in questa direzione – ha avvisato - nel weekend di Montmelò la fiducia con la moto è stata davvero molto solida. Se le sensazioni con l’anteriore erano positive già da alcune gare, credo che adesso siamo riusciti a sistemare anche il feeling con il posteriore”.

Il gallese ha quindi le idee chiare nonostante l’incognita maltempo: “Daremo il massimo a Magny-Cours anche se non sappiamo in quali condizioni meteo dovremo correre”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti