MotoGP, UFFICIALE. Rossi ha firmato: contratto annuale con Yamaha e Petronas

Valentino: "avrò moto ufficiale e supporto diretto. Correre in MotoGP è sempre più duro ma mi piace ancora fare la vita dell'altleta"

Share


Yamaha Motor ha annunciato ufficialmente la firma di un accordo di rinnovo di un anno con Valentino Rossi. Il Dottore correrà come pilota ufficiale Yamaha pienamente supportato dal Team Petronas Yamaha Sepang Racing Team.

Sono molto felice di continuare a correre nel 2021 e di farlo con il Petronas Yamaha Sepang Racing Team - ha spiegato Valentino - Ho riflettuto molto prima di prendere questa decisione, perché la sfida si fa sempre più dura. Per essere al top della MotoGP bisogna lavorare molto e duramente, allenarsi ogni giorno e condurre una ‘vita da atleta", ma mi piace ancora e voglio ancora correre. Nella prima metà dell'anno ho fatto la mia scelta e ho parlato con la Yamaha, che è d'accordo con me. Mi hanno detto che anche se non c'era posto per me nel team ufficiale, la moto ufficiale e il supporto diretto erano garantiti".

"Sono molto felice di passare al team Petronas - ha continuato - Sono giovani, ma hanno dimostrato di essere un top team. Sono molto seri e molto ben organizzati. Quest'anno ho anche cambiato il il mio capotecnico, sono molto contento di David, e penso che non abbiamo ancora raggiunto il massimo. Questo è stato uno dei motivi per cui ho scelto di continuare, perché l'atmosfera del team è qualcosa che mi piace molto. Sarà bello avere Franco come compagno di squadra, visto che è un pilota dell'Academy. Penso che potremo lavorare insieme per far accadere belle cose”.

Lin Jarvis, managing director di Yamaha, ha aggiunto: “siamo lieti che Valentino rimarrà in MotoGP per un altro anno e siamo sicuri che gli appassionati di questo sport la pensano allo stesso modo. Una parte sostanziale dei tifosi della MotoGP è cresciuta con Valentino e lo ha seguito per tutta la sua carriera. Questa stagione, l’ultima con il team ufficiale, è la sua 25ª nel motomondiale e la sua 15ª con Yamaha”.

"All'inizio abbiamo assicurato a Valentino che, se fosse rimasto in MotoGP per il 2021, la Yamaha continuerà a dargli il suo pieno supporto e una M1 ufficiale. Alla fine, questo è esattamente quello che ha deciso di fare - ha spiegato Lin - Ho già detto che questa stagione influenzata dalla Covid-19 e non sarebbe stata l'anno adatto per un pilota così leggendario per chiudere la sua carriera. Valentino è sempre stato così popolare tra i tifosi di tutto il mondo, quindi è fantastico che abbia deciso di continuare almeno per un'altra stagione. Speriamo che i tifosi possano tornare in pista l'anno prossimo per assaporare di nuovo il gusto di vedere il più grande pilota di tutti i tempi in azione”.

"Ringrazio la direzione del del team Petronas per l'entusiasmo e la piena collaborazione nel dare il benvenuto a Valentino nella loro squadra. Sono ancora un team piuttosto 'giovane', ma sono molto professionali e seri contendenti per le vittorie di gara e si collocano ai vertici della classifica del campionato, quindi siamo sicuri che Valentino si sentirà a suo agio e sarà in grado di dare il meglio di sé”.

Il team principale di Petronas, Razlan Razali ha aggiunto: "A nome del Petronas Yamaha Sepang Racing Team e di tutti i suoi partner, è un onore assoluto dare il benvenuto a Valentino Rossi,icona e leggenda, nella squadra per il prossimo anno. La sua esperienza sarà una grande risorsa per il team nel corso della nostra terza stagione in MotoGP e siamo sicuri che potremo imparare molto da Valentino. Allo stesso tempo, faremo del nostro meglio per aiutarlo ad essere competitivo e premiarlo per la fiducia che ha in noi come squadra. Siamo orgogliosi di questa opportunità e pronti ad accettare la sfida. Crediamo che la combinazione di Valentino e Franco fornirà una forza davvero formidabile per aiutarci a raggiungere il nostro obiettivo di essere il più competitivi possibile insieme il prossimo anno. Non vediamo l'ora!".

L'ultima parola a Johan Stigefelt, il team director: "poter ingaggiare un pilota come Valentino Rossi, per quello che sarà solo il nostro terzo anno nel campionato MotoGP, è sorprendente. Ci siamo evoluti da un team della Moto3 a un team della Moto2 a un team della MotoGP in un breve lasso di tempo e ora essere in testa al campionato dei team della MotoGP e ingaggiare uno dei più grandi piloti che lo sport abbia mai conosciuto è incredibile. E' passato molto tempo da quando Valentino era in un team satellite e faremo del nostro meglio per aiutarlo a sentirsi come nuovo. Vogliamo assicurarci che si senta a suo agio nella nostra squadra, in cui crediamo molto. Il nostro obiettivo è quello di migliorare ancora di più come squadra, aiutare Rossi a ottenere i migliori risultati possibili e fare del 2021 un anno memorabile".

Share

Articoli che potrebbero interessarti