MotoGP, Marquez: "Ho un meeting con la Honda, iniziamo a lavorare per il 2021"

GALLERY L'8 volte iridato nel box Repsol-Honda a Barcellona: "Sono al Montmelo perché ho un incontro con i giapponesi. Voglio tornare presto in pista ma vogliamo farlo con la massima sicurezza. Non c'è ancora la data giusta del rientro"

Share


Ieri la prima intervista pubblicata dallo sponsor Repsol, oggi per Marc Marquez la prima apparizione nel paddock dal quale manca dal tentativo di rientro in pista a Jerez 2, dopo l'incidente del 19 luglio.

Sono dunque quasi due mesi che l'otto volte iridato manca dal paddock e il GP di Barcellona è stata l'inevitabile occasione del rientro, anche se per il momento solo come spettatore.

Ovviamente Marc è stato a lungo nel suo box, dove ha ritrovato, fra gli altri, il suo unico meccanico italiano Roberto Clerici, in arte 'Ginetto', già al fianco di Casey Stoner in Ducati.

"Sto bene, ogni giorno mi sento meglio, ogni lunedì svolgo i test al braccio destro e tutto procede positivamente, stiamo lavorando bene con i dottori - ha detto Marc a Sky - Sono venuto qui per un meeting con i giapponesi, cominciare a lavorare in chiave 2021 e rivedere il mio team. Piano piano sta tutto andando meglio, voglio tornare presto in pista ma vogliamo farlo con la massima sicurezza, quando tutto sarà al 100%. Non abbiamo ancora individuato la data giusta del rientro".

Si sono fatte delle ipotesi sulle date possibili: sembra esclusa la Francia, a Le Mans, l'11 ottobre prossimo. Successivamente ci saranno due doppiette, ad Aragon ed a Valencia, prima del gran finale a Portimao.

Le due doppie gare in successione potrebbero essere ottimali per lunghe sessioni di test in previsioni del 2021 per un pilota non più in lizza per il mondiale.

 

Screenshot da Sky

Share

Articoli che potrebbero interessarti