SBK, BSB, O'Halloran e Brookes vincono ad Oulton Park, campionato riaperto

Complice il ritiro del capoclassifica Glenn Irwin in Gara 2, il campionato vede adesso quattro piloti racchiusi in soli 12 punti. O'Halloran ha concesso il bis nella seconda manche, doppietta VisionTrack PBM Ducati nella terza

Share


Il BSB British Superbike si è confermato ancora una volta il campionato nazionale più spettacolare e combattuto del pianeta. Con le ultime due gare andate in scena sui saliscendi di Oulton Park, i protagonisti della top class britannica si apprestano a vivere un finale di stagione all'insegna dell'incertezza. Con le vittorie di oggi andate a Jason O'Halloran e al redivivo Josh Brookes, complice il ritiro del leader di campionato Glenn Irwin in Gara 2, la classifica vede adesso quattro piloti racchiusi in soli 12 punti. Ecco che cosa è successo.

O'Halloran vince anche in Gara 2, problema tecnico per Glenn Irwin

Dopo aver conquistato la vittoria in Gara 1 ieri pomeriggio, Jason O'Halloran (McAMS Yamaha) non si è accontentato e in Gara 2 ha concesso il bis continuando il suo ruolino di marcia inarrestabile in questo fine settimana. Sebbene il podio abbia replicato alla perfezione quello della prima manche, questa ha proposto quattro piloti un gradino sopra gli altri: O'Halloran, Iddon, Buchan e Brookes.

Con O'Halloran in testa fin dalla prima curva, dietro di lui si sono riviste competitive entrambe le due V4-R di VisionTrack PBM Ducati. Josh Brookes, dopo una prima gara da dimenticare con l'ottavo posto finale, nel warm up della mattina ha finalmente trovato il giusto compromesso tecnico per affrontare al meglio i saliscendi di Oulton Park.

Il ritmo tenuto dal plotone di testa è stato impressionante per tutto l'arco della corsa, basti pensare che hanno concluso con oltre dieci secondi di vantaggio sul resto del gruppo.

O'Halloran si è poi difeso benissimo dagli attacchi finali di Christian Iddon, Danny Buchan (Rapid Fulfillment FS-3 Kawasaki) e Josh Brookes, con quest'ultimo in difficoltà con le gomme nei passaggi conclusivi.

Sul traguardo O'Show ha preceduto di soli 214 millesimi Christian Iddon e di un secondo Danny Buchan, più staccato Brookes. Per Jason O'Halloran la terza vittoria di carriera nella top class del Regno Unito, la seconda con i colori della compagine di Steve Rodgers, rilanciando prepotentemente le proprie quotazioni in ottica campionato.

Alla felicità dell'australiano, si è contrapposta la delusione di Glenn Irwin (Honda Racing UK). Infatti, in una gara con pochi sorpassi, a tenere banco è stato il ritiro (il primo della stagione) del capo - classifica nel corso del giro numero 13 della contesa. Settimo fino a quel momento, il più grande dei fratelli Irwin è clamorosamente rientrato in corsia box a causa di un problema tecnico riscontrato sulla sua CBR 1000RR-R. Per il 30enne di Carrickfergus uno zero pesantissimo, che ha riaperto i giochi per la conquista del titolo piloti.

I RISULTATI DI GARA 2

Doppietta VisionTrack PBM Ducati con Brookes ed Iddon in Gara 3, Jackson beffa O'Halloran

Alla vigilia di questo appuntamento molti addetti ai lavori avevano definito la pista di Oulton Park "pro Ducati" e, invece, fino a Gara 2 la superiorità della Panigale V4-R non si è di fatto mai vista. L'introduzione della nuova specifica Pirelli 200/65 sta creando diversi problemi ai piloti della Casa di Borgo Panigale, ma, in Gara 3, sono tornati a fare la voce grossa.

Sfruttata perfettamente la partenza dalla pole position, Josh Brookes è salito nuovamente sul gradino più alto del podio dopo la vittoria ottenuta in Gara 2 a Snetterton. Nonostante le vistose difficoltà di adattamento al cosiddetto "gommone", anche nell'ultima manche del fine settimana gli alfieri Ducati sono riusciti a metterci una pezza.

Con il Campione 2015 di categoria al comando delle operazioni, alle sue spalle si è ben presto fatto largo il compagno di squadra Christian Iddon, partito come una fionda dalla quinta casella.

Con 18 giri tiratissimi, Iddon non si è fatto certamente impensierire e, nel corso dell'ottavo passaggio, ha tentato il sorpasso su Brookes alla Lodge senza ottenere successo.

Per l'australiano una vittoria importantissima dal punto di vista morale per il prosieguo della stagione, la numero 51 di carriera nel contesto del British Superbike, giunta al termine di una giornata che lo ha visto stravolgere completamente il set-up della propria moto nel corso del warm up della mattina.

Con Christian Iddon a completare la doppietta in casa VisionTrack PBM Ducati, secondo per la terza volta consecutiva, è imperversata una bellissima battaglia per la terza posizione tra Lee Jackson (Rapid Fulfillment FS-3 Kawasaki) e Jason O'Halloran (McAMS Yamaha).

Il giovane, di ritorno nella top class del Regno Unito, ha beffato in volata per soli 96 millesimi il vincitore delle prime due gare del week-end, centrando il primo podio del 2020.

Quinta posizione per Danny Buchan (Rapid Fulfillment FS-3 Kawasaki), staccato di oltre dieci secondi dal gruppo di testa, che ha preceduto il capo - classifica Glenn Irwin (Honda Racing UK). Il 30enne di Carrickfergus ha preferito non prendersi rischi inutili in seguito al ritiro nella manche precedente, portando a casa 10 punti utili per il campionato.

La classifica piloti vede Glenn Irwin sempre al comando con 178 punti, 2 lunghezze di vantaggio su O'Halloran (pesa in tal senso il sorpasso di Jackson), 10 su Brookes e 12 su Iddon. Con sei gare ancora da disputare, la battaglia per l'alloro si preannuncia più intrigante che mai. Prossimo appuntamento a Donington Park (questa volta sul layout Grand Prix) il 2-3-4 ottobre.

I RISULTATI DI GARA 3

Share

Articoli che potrebbero interessarti