MotoGP, Vinales Top Gun a Misano: costringe all'errore Bagnaia. Rossi a terra

Pecco cade mentre è in testa dopo aver dominato, Vinales torna alla vittoria. Sul podio con lui Mir e Pol Espargarò. Quartararo chiude 4° dopo una penalità, Dovizioso 8° resta leader del mondiale. Valentino Rossi cade ad inizio gara

Share


ORE 15:12 - Termina qui la nosra cronaca LIVE del Gran Premio di Misano, grazie per averla seguita con noi. Vi diamo appuntamento al prossimo fine settimana con la tappa di Barcellona che chiude questo trittico di gare. Oggi restate sintonizzati su GPOne per tutte le dichiarazioni dei protagonisti direttamente dal paddock di Misano. Stay Tuned!

Questa la classifica iridata dopo la seconda tappa di Misano:

CLASSIFICA MOTOGP

ORE 15:06 - La seconda tappa di Misano ha dunque restituito il sorriso a Maverick Vinales, che è riuscito a conquistare una vittoria che gli sfuggiva da troppo tempo ormai rilanciando anche le proprie quotazioni in classifica iridata. Il pilota della Yamaha ha senza dubbio approfittato dell'errore di Pecco Bagnaia, che era lanciato verso una limpida affermazione prima di commettere il suo errore, ma ha avuto anche il merito di farsi trovare al posto giusto nel momento giusto, quindi si è meritato la vittoria ed i 25 punti del bottino in classifica. 

Chi è stato protagonista di una gara sontuosa è senza dubbio Joan Mir, che ha conquistato una seconda posizione al traguardo semplicemente straordinaria dopo aver dato vita ad una rimonta splendida, scattando dalla 11a casella in griglia. Mir si è reso protagonista di un attacco feroce sul finale a Fabio Quartararo, che nel tentativo di reggere il ritmo ha anche commesso un errore poi punti dai commissari, che l'hanno dovuto penalizzare di tre secondi sul traguardo.

Questi tre secondi di penalità l'hanno fatto retrocedere in 4a posizione alle spalle di Pol Espargarò, che ha portato di nuovo la KTM sul podio dopo l'Austria. Quinto al traguardo Miguel Oliveira, sempre molto concreto sulla RC16 del team Tech3 ed in grado oggi di precedere Nakagami ed un ritrovato Alex Marquez, buon settimo sotto la bandiera a scacchi. 

Ottavo posto per Andrea Dovizioso al traguardo, che lascia Misano incredibilmente da leader di classifica dopo aver ottenuto nelle due tappe italiane appena un 7° ed un 8° posto al traguardo. A chiudere la top ten di oggi Morbidelli e Petrucci, con il pilota del Team Yamaha Petronas che è stato spinto fuori pista ad inizio gara da Aleix Espargarò ed ha dato vita ad una buona rimonta che l'ha condotto ad incassare un discreto bottino di punti. 

Valentino Rossi ha invece lasciato Misano con zero punti al proprio attivo, dopo essere caduto ad inizio gara per una chiusura dell'anteriore a bassa velocità. 

ORE 15:03 - Maverick Vinales è ovviamente il ritratto della felicità al parco chiuso. Questo il suo commento ad una vittoria anche un pelo fortunata: "Ci siamo preparati davvero bene a questa gara. Pecco era velocissimo, ma io c'ero e volevo risparmiare le gomme per il finale. Dopo il suo errore ho cercato solo di tenere la moto in pista per prendere i punti della vittoria. Nell'ultimo fine settimana abbiamo trovato un ottimo assetto sopratutto per inizio gara. RIngrazio tutti quelli che mi hanno sostenuto, magari sono passati i momenti difficili in Yamaha. Abbiamo un grande potenziale, spero di continuare così". 

ORE 14:59  - Davide Brivio commenta ai microfoni di Sky la prestazione del suo pupillo Joan Mir: "Ci sta abituando bene con questi sorpassi un po' cattivi! E' stato bravo, partendo 11° non era facile. Sapevamo che aveva un buon passo, ma non ci speravamo. Lui non si accontenta mai, ci ha regalato un altro grande spettacolo nel finale, è davvero divertente vederlo in pista". 

ORE 14:57 - Grande prestazione per Joan Mir, che commenta così il secondo gradino del podio conquistato oggi: "Sono molto stanco, ho dato il 100% in ogni singolo giro. Sono contento però, perché quando dai tutto è fantastico. Ad un certo punto si è aperta un'autostrada verso il podio, quindi ho spinto al massimo cercando anche di risparmiare le gomme. Ha funzionato, devo ringraziare la mia squadra che ha fatto un lavoro incredibile". 

ORE 14:56 - Il primo pilota a commentare questa gara al parco chiuso è Pol Espargarò, terzo al traguardo sulla sua KTM: "Sapevamo che sarebbe stata dura con la morbida al posteriore, ma avevo un ottima sensazione nel warm up. Sapevo di poter avere dei guai a fine gara, per questo ho spinto più che ho potuto all'inizio ed ha funzionato. Ho provato anche a tenere il passo di Vinales, ma a gomma ad un certo punto è andata. Almeno sono arrivato vicino a Fabio e la sua penalità mi ha permesso di salire sul podio. Bisogna farsi trovare pronti quando succedono queste cose". 

ORE 14:55 - Una vittoria davvero meritata per Vinales, che finalmente è riuscito a concretizzare in gara il potenziale che esprime in qualifica. 

ORE 14:45 - Ecco la classifica aggiornata. Dati 3 secondi di penalità a Quartararo che scala dal 3° al 4° posto. Dovizioso leader del mondiale per un punto su Quartararo e Vinales. 

ORE 14:43 - Vittoria di Maverick Vinales a Misano, davanti a Joan Mir e Pol Espargarò. Quartararo ha chiuso in realtà terzo sul traguardo, ma non ha scontato il long lap penalty inflitto, quindi rischia di subire una penalità di 10 secondi. Questa la classifica che è destinata ad essere modificata. Se dovessero infliggere 10 secondi a Quartararo, potrebbe arrivare anche alle spalle di Dovizioso in classifica. 

GIRO N°27 ULTIMO GIRO - Inizia l'ultimo giro per Vinales, mentre vine inflitto un long lap penalty a Quartararo che perde il podio! Vinales dovrebbe vincere davanti a Mir e Pol Espargarò, con Quartararo 4° su Oliveira. Manca poco al traguardo. QUARTARARO NON FA IL LONG LAP PENALTY. Ha saltato il punto e rischia una forte penalità. 

GIRO N°26 - Se la gara terminasse adesso, la classifica iridata vedrebbe a pari punti davanti a tutti a quota 83 Dovizioso, Quartararo e Vinales. Ma Fabio passa Pol Espargarò, quindi adesso è leader. Caduto Lecuona, che stava facendo una bellissima gara. 

GIRO N°25 - Mir passa di forza Quartararo ed ora si lancia ad attaccare Pol Espargarò per la seconda posizione. Attacca subito, ma Pol protegge l'interno due volte. 

GIRO N°24 - Questa la classifica al momento, con Vinales che va in carrozza verso la vittoria. Morbidelli intanto è stato autore di una bella rimonta ed ora è 11° alle spalle di Petrucci. Potrebbe centrare anche la top ten. 

GIRO N°23 - Bagnaia rientra sullo scooter ai box. Una vera disdetta. Intanto è lotta a 3 per la seconda posizione, Mir ha raggiunto Quartararo. 

GIRO N°22 - Vinales eredita la prima posizione in classifica, mentre Quartararo non riesce a passare Pol Espargarò. Mir intanto si è leggermente avvicinato. Nakagami intanti ha passato Dovizioso, che resta 9° in virtù della caduta di Bagnaia. Un vero peccato per Pecco, che avrebbe potuto fare sua la vittoria. 

GIRO N°21 - CADUTA PER BAGNAIA! PECCO BUTTA VIA LA GARA

GIRO N°20 - Questa la classifica, con Quartararo che ormai sta attaccando Pol Espargarò per la terza posizione. Nakagami sempre vicinissimo a Dovizioso, autore di una gara opaca. 

GIRO N°19 - Quartararo non rinuncia all'idea di salire sul podio e dopo aver subito per diversi giri riesce a rifarsi sotto a Pol Espargarò, che monta una morbida al posteriore e potrebbe avere difficoltà sul finale. Continua il tira e molla tra Bagnaia e Vinales, con lo spagnolo che adesso è a 1,2 secondi. Guerra di nervi tra i due. 

GIRO N°18 - Bagnaia riporta il vantaggio sopra 1,4 secondi su Vinales. Il pilota del Team Pramac sta facendo una gara straordinaria. Mir non riesce ad avvicinarsi ulteriormente a Quartararo e resta 5°. Dovizioso intanto fa un piccolo scatto di orgoglio e si fa sotto ad Alex Marquez. 

GIRO N°17 - Dovizioso sta subendo il rientro anche di Nakagami. Il pilota Ducati rischia di perdere anche la nona posizione. Alex Marquez non ha mollato. Valentino Rossi intanto rientra ai box. 

GIRO N°16 - Bello il soprasso di Oliveira su Lecuona. Vinales porta il distacco su Bagnaia a 1,3 secondi.

GIRO N°15 - Questa la classifica dopo 15 giri di gara. Bagnaia sempre davanti a Vinales, che non riesce ad andare sotto il distacco di 1,4 secondi. Quartararo ha perso leggermente la coda di Pol Espargarò, mentre Mir è sempre più vicino al francese. 

GIRO N°14 - Intanto Dovizioso resta piantato alle spalle di Alex Marquez in 8a posizione. Oliveira intanto passa Lecuona per la sesta posizione. 

GIRO N°13 - Pecco protagonista di una gara incredibile fino a questo momento. Vinales adesso è a 1,5 secondi, ma sappiamo tutti che sul finale di gara Maverick è un cliente pericolosissimo per tutti. 

GIRO N°12 - Bagnaia riesce a concretizzare meglio la sua fuga. Adesso ha un vantaggio di 1,4 secondi su Vinales. Pol Espargarò e Quartararo stanno subendo il rientro di Mir, che adesso è ancora a 2,5 secondi ma sta girando più forte. Ottima gara per Lecuona, al momento 6° davanti a Oliveira.

GIRO N°11 - Queste le immagini di Miller che si ferma ai box. Un duro colpo alla sua classifica iridata. 

GIRO N°10 - Questa la classifica dopo dieci giri di gara. Dovizioso sta attaccando Alex Marquez, che sta vivendo una buona gara in sella alla sua Honda. Bagnaia sempre leader, ma non riesce ad allungare. 

GIRO N°9 - Bagnaia porta il vantaggio a 8 decimi, ma Vinales non molla. Sempre in terza posizione Pol Espargarò davanti a Quartararo. Mir è a 3 secondi. Rientra ai box Jack Miller, forse un problema alla sua Ducati. 

GIRO N°8 - Per trovare Dovizioso in classifica si deve scorrere fino alla 10a posizione alle spalle di Oliveira. Non ingrana Dovizioso a Misano. Dovi passa anche Miller, adesso è 9°.

GIRO N°7 - Dobbiamo segnalare l'ottima gara di Alex Marquez, che al momento è 8° e si sta avvicinando a Lecuona e Miller. Bagnaia intanto cerca di scappare davanti ed ora ha sette decimi su Vinales che tenta di resistere. Mir sta chiudendo il gap su Quartararo, è il più veloce in pista in questo momento. 

GIRO N°6 - Bagnaia rompe gli indugi e passa Vinales! Lo spagnolo prova a rispondere ma trova la porta sbarrata. Bagnaia conduce la gara!

GIRO N°5 - Mir ha passato Petrucci ed ora è sesto. Gira molto forte lo spagnolo della Suzuki, che recupera su Miller e si prepara a passarlo. Bagnaia intanto è alla coda della M1 di Vinales. Quartararo resta in 4a posizione a più di mezzo secondo da Pol Espargarò. 

GIRO N°4 - Questa la classifica al 4° passaggio. Bagnaia continua a ricucire il gap da Vinales. Caduto nuovamente Binder, che era ripartito ma ha perso di nuovo l'anteriore della sua KTM. Miller in questa fase è 5° davanti ad un ottimo Petrucci, 6° davanti a Mir e Lecuona. 

GIRO N°3 - Bagnaia sta spingendo per chiudere il gap su Vinales, che non riesce a scappare. Terza posizione per Pol Espargarò, che ha passato Quartararo. Dovizioso solo 11° in questo momento. 

GIRO N°2 - Rossi riparte dalla via di fuga. Caduto anche Brad Binder

GIRO N°2 - Caduto Rossi. Questa la classifica

GIRO N°1 - Jack Miller scatta bene e si prende la prima posizione su Vinales, che però lo ripassa. Vinales primo su Miller, Quartararo e Bagnaia, che però attacca subito e passa il francese.  Segue Binder su Pol Espargarò. Caduto Franco Morbidelli, coinvolto nella caduta da Aleix Espargarò. 

ORE 13:58 - Parte il giro di riscaldamento a Misano! Manca pochissimo alla partenza del Gran Premio.  

ORE 13:56 - Michelin informa che la temperatura sull'asfalto è di 42°, quindi leggermente più bassa rispetto ai 49° che c'erano al momento dello start del GP la scorsa settimana. 

ORE 13:53 - Quasi tutto pronto in griglia, tra pochi minuti scatterà il giro di riscaldamento. Il meteo è perfetto, la piogia caduta durate la Moto2 però potrebbe aver cambiato leggermente il grip dell'asfalto. I piloti troveranno una condizione leggermente diversa da quella vissuta nelle prove. 

ORE 13:51 - Petrucci cerca la concentrazione in griglia. Scatterà in nona posizione e sembra aver trovato il modo di interpretare in modo efficace le Michelin 2020. Questa potrebbe essere la gara della svolta in una stagione molto complessa per Danilo.

ORE 13:48 - La Yamaha si è confermata in grande forma a Misano, ma anche la KTM e la Suzuki hanno fatto ulteriori passi in avanti. Mir e Binder potrebbero sorprendere in gara, hanno entrambi un ottimo passo secondo quanto visto in FP4 e nel warm up. 

ORE 13:46 - Morbidelli e Vinales entrano in pista. Lo spagnolo scatterà in pole position, Franco in 8a posizione in griglia. 

ORE 13:45 - Buongiorno e benvenuti alla nostra cronaca LIVE del Gran Premi di Misano 2 che sta per scattare sul tracciato intitolato a Marco Simoncelli. Gli italiani hanno dominato in Moto3 e Moto2, adesso la speranza è che qualcuno dei nostri ragazzi ci faccia divertire anche in MotoGP! I piloti stanno entrando in griglia per una procedura di partenza più breve del solito. 

Il tracciato di Misano è pronto ad ospitare per la seconda volta in sette giorni un Gran Premio della MotoGP. Le qualifiche di questo secondo appuntamento sul circuito intitolato a Marco Simoncelli hanno confermato l'incredibile velocità sul giro secco di Maverick Vinales e Fabio Quartararo, che però adesso dovranno concretizzare anche in gara un potenziale senza dubbio ancora inespresso. 

Tra i due piloti Yamaha, si è incuneato in prima fila Jack Miller, in grado di strappare la seconda posizione in griglia. L'australiano potrebbe essere la sorpresa dei primi giri a Misano, vista la sua spiccata attitudine a compiere delle grandi partenza allo spegnimento del semaforo, ma la maggior parte delle speranze della Ducati sono in realtà sulle spalle di un altro pilota.  

Diretta MotoGP Misano 2 - Bagnaia sogna la prima vittoria

E' infatti Pecco Bagnaia, 5° in qualifica,  l'uomo su cui tutti puntano oggi per il ruolo di candidato alla vittoria. Il pilota del Team Pramac aveva segnato un tempo record in qualifica, salvo poi vederselo cancellare dai giudici di gara per aver oltrepassato i limiti della pista. Bagnaia ha in ogni caso confermato il proprio grandissimo momento di forma, che lo sta di fatto proiettando verso l'approdo in sella alla Ducati ufficiale nel 2021 al fianco del suo attuale compagno di team Jack Miller. 

In seconda fila assieme a Bagnaia ci saranno le due KTM Factory di Pol Espargarò e Brad Binder, rispettivamente 4° e 6° in qualifica. La moto austriaca non era apparsa in gran forma nella prima tappa di Misano, ma durante i test la RC16 ha fatto dei grandi passi in avanti e potrebbe essere un clientes comodo per il podio.

Altri clienti scomodissimi per il podio vorrebbero esserli i tre italiani che occupano la terza fila, ovvero Valentino Rossi, Franco Morbidelli e Danilo Petrucci. In realtà c'è anche Andrea Dovizioso, 10° in griglia, a formare questo poker di piloti dalle nutrite aspettative in vista della gara. Dovizioso vorrebbe consolidare la propria leadership in classifica iridata, ma nonsembra avere il potenziale per battere i rivali sul piano della velocità pura. Dovrà sperare in una ottima strategia di gara e concretizzare il miglior risultato possibile, sperando magari in un altro errore di Quartararo. Rossi sogna il podio sfuggito pochi giorni fa, mentre Morbidelli è appesantito da una condizione fisica non perfetta in questo fine settimana di gara e la speranza è che possa lottare fino alla bandiera a scacchi senza problemi. 

Diretta MotoGP Misano 2 – Cronaca diretta

La nostra cronaca in DIRETTA LIVE del Gran Premio inizierà alle 13:45

Questa la griglia di partenza

GRIGLIA DI PARTENZA MISANO 2 MOTOGP

Diretta MotoGP Misano 2 – Previsioni meteo

La seconda tappa sulla riviera romagnola è stata disputata fino a questo momento in condizioni meteo semplicemente perfette, con una temperatura anche più mite rispetto alla scorsa settimana e vento quasi completamente assente. Per l'orario di partenza del Gran Premio è prevista una temperatura leggermente più bassa rispetto a quella di domenica scorsa, permettendo ad alcuni piloti di compiere qualche azzardo in più per quanto riguarda la scelta delle gomme da utilizzare in gara. I piloti Ducati potrebbero essere in grado di correre utilizzando le morbide, una condizione tecnica che li potrebbe aiutare non poco soprattutto nelle prime fasi di gara. 

PREVISIONI METEO MISANO

Diretta MotoGP Misano 2 – WarmUp

Primo guizzo in MotoGP per Alex Marquez che ha conquistato il miglior tempo nel warm up di Misano, confermando poi con un ottimo passo una crescita che sta finalmente arrivando. Il fratello di Marc ci sta mettendo più tempo del previsto a padroneggiare la su RCV, ma stiamo in ogni caso parlando di un due volte campione del mondo, quindi era scontato che prima o poi arrivasse nelle posizioni che contano. 

Il warm up magari non regala punti in classifica, ma di certo questo risultato puà dare una grande botta all'autostima di Alex e permettergli di convincersi ancora di più dei propri mezzi. Alle spalle di Alex hanno chiuso questo warm up tre Yamaha con Vinales secondo davanti a Quartararo e Morbidelli, che si è confermato molto concreto sul passo. Purtroppo Franco è stato vittima di problemi allo stomaco in questo fine settimana di gara, per cui la speranza è che possa reggere senza problemi la distanza di gara. 

Nakagami ha piazzato la sua Honda in 5a posizione, portando dunque a due il numero di moto HRC in top five, una situazione che paradossalmente in questa stagione non si è verificata praticamente mai da quando Marc Marquez è stato vittima del suo infortunio a Jerez. Sesta prestazione cronometrica per Aleix Espargarò nel warm up, autore di una bella sessione in sella alla sua Aprilia davanti a Joan Mir. Lo spagnolo della Suzuki è indicato da molti come uno dei favoriti per la vittoria, vista soprattutto l'ultima parte di gara di cui si è reso protagonista appena pochi giorni fa sempre a Misano. In griglia non partirà nelle primissime file, ma potrebbe dar vita ad una grande rimonta. 

Hanno chiuso la top ten di questo warm up Dovizioso e Bagnaia, rispettivamente nono e decimo. Andrea vuole vivere una gara concreta, fare tanti punti e magari consolidare la propria leadership in campionato, mentre Bagnaia è alla caccia della prima vittoria in MotoGP dopo essere salito per la prima volta sul podio qui proprio domenica scorsa. 

Valentino Rossi ha chiuso la sessione in 12a posizione, ma ha dimostrato in FP3 e soprattutto in FP4 di avere un ottimo passo, quindi è probabile che stamattina si sia dedicato esclusivamente alla ricerca della gomma perfetta per la gara, più che a realizzare una prestazione cronometrica di rilievo.

Questa la classifica del Warm Up

WARM UP MOTOGP MISANO 2

Diretta MotoGP Misano 2 – Dove vederlo in TV e Streaming

La diretta streaming del Gran Premio di Misano sul circuito intitolato a Marco Simoncelli sarà trasmessa in diretta tv sul satellite tramite Sky (canale Sky Sport MotoGP) e su TV8 (canale 8 del digitale terrestre). Per gli abbonati a Sky è possibile vedere tutto il weekend della MotoGP anche in streaming tramite l’applicazione SkyGo. Il Gran Premio sarà trasmesso anche su DazN. Il riferimento per lo streaming, in chiaro e gratuito è la piattaforma web ufficiale del canale TV8. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti