Moto2, Misano: Nagashima 1° nel warm up ma cade, come Marini e Bezzecchi

A terra anche Sam Lowes, 3° del riscaldamento, dietro a Canet. 12° Bastianini. In Moto3 comanda Fernandez davanti a Vietti

Share


Dalla Moto2 ci si aspetta molto in questa seconda tappa di Misano, vista la situazione in campionato e la divertentissima gara dello scorso weekend. Il duello più interessante e più atteso è sicuramente quello tra i due piloti dello Sky Racing Team VR46: primo e secondo a Misano1 e che saranno primo e secondo anche nella gara di quest’oggi. La domenica di Luca Marini e Marco Bezzecchi, però, non è iniziata nel migliore dei modi visto che entrambi sono finiti a terra nei primi giri del Warm Up: Marini in curva 5 e Bezzecchi in curva 7. Niente di grave, due chiuse di avantreno che hanno solo rallentato il lavoro ma che potrebbero aver mostrato una eccessiva tranquillità o una situazione di eccessiva pressione. 

Ad ogni modo, il migliore di questo riscaldamento mattutino è stato Tetsuta Nagashima capace di fermare il suo cronometro in 1:36.346 davanti ad Aron Canet. Il giapponese del team Red Bull KTM Ajo, però, è caduto durante il suo ultimo giro lanciato battendo violentemente la spalla sull’asfalto. A terra nel corso del riscaldamento della domenica mattina anche Sam Lowes, 3° e caduto in curva 15. Quarto tempo per Fernanderz davanti a Dixon e Schrotter con la SpeedUP di Navarro a precedere Baldassarri, Roberts e Luthi. 

Per quanto riguarda gli italiani ha chiuso in 12° posizione Enea Bastianini mentre è 16° Bulega con Dalla Porta in 18° e Di Giannantonio in 20°. In fila Manzi, Corsi e Pasini dalla 22° posizione in giù. 27° Bezzecchi che era riuscito a far segnare un tempo prima della caduta, no time per Marini. 

Moto3: Comanda ancora Fernandez

È iniziata bene la domenica di Raul Fernandez, pole man della giornata di ieri e autore del miglior giro nel Warm Up della domenica. Il pilota KTM ha fermato il cronometro in 1:41.981, tempo solo 2 decimi e mezzo più lento della pole position di ieri, a dimostrazione della competitività dello spagnolo che ha completato 9 giri in questo riscaldamento. Appena dietro di lui Celestino Vietti, staccato di 239 millesimi e che nel corso di questo WUP, come anche nelle prove libere, è stato uno dei più veloci sul passo e oggi proverà a centrare la sua seconda vittoria nel motomondiale dopo lo zero (senza colpe) della scorsa settimana a Misano. Terzo tempo per Darryn Binder davanti a Romano Fenati e Gabriel Rodrigo.

Chiudono la top 10 di questo riscaldamento Salac, McPhee (che oggi dovrà rendersi protagonista di una rimonta visto che scatta dalla 20° casella), Arbolino, Oncu (caduto in questo WUP) e Tatay. 11° Masia davanti al compagno di squadra Foggia, Migno 14° dietro a Toba e davanti a Nepa. 19° Pizzoli, caduto nel WUP, solo 21° Arenas. 22° Antonelli davanti a Riccardo Rossi, assente Tatsuki Suzuki che nelle giornata di ieri si è infortunato al polso. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti