SBK, BSB, la prima di O'Halloran con McAMS Yamaha, sul podio Iddon e Buchan

Ad Oulton Park l'australiano ha ottenuto la seconda vittoria di carriera. Niente da fare per Iddon, a lungo in testa alla corsa. 5^ il leader di campionato Glenn Irwin. Domani le restanti due manche

Share


Le due sessione di prove libere e il turno di qualifiche avevano espresso una situazione generale di totale equilibrio, Gara 1 non è stata da meno. La prima manche del BSB British Superbike, andata in scena sul bellissimo tracciato di Oulton Park, ha rispetto a pieno tali premesse. Con una serie unica di sorpassi e contro - sorpassi, il successo è andato a Jason O'Halloran, abile nel beffare Christian Iddon nelle battute finali della contesa. Per l'australiano la prima vittoria tra le fila del Team McAMS Yamaha.

In un 2019 altalenante, che lo ha visto passare alla compagine di Steve Rodgers dopo un lustro in Honda Racing UK, Jason O'Halloran sembra aver trovato la quadra in sella alla moto dei Tre Diapason. Vuoi per l'anno in più di esperienza sulle spalle, vuoi per l'introduzione della nuovissima YZF-R1, nelle ultime gare O'Show sta veramente mettendo in mostra tutto il suo talento.

Reduce da tre terzi posti a Silverstone 'National', l'australiano si è dimostrato un ottimo interprete dei saliscendi dell'impianto del Cheshire fin dalla FP1 di ieri. Il baluardo di McAMS Yamaha, come se non bastasse, ha conquistato anche la pole position nei 25 minuti di qualifiche. La fantastica giornata personale è poi proseguita nel pomeriggio, quando ha portato a casa la seconda vittoria di carriera nel contesto del BSB.

Nonostante una partenza non perfetta, O'Halloran è riuscito a restare nel gruppo di testa per tutto l'arco dei 16 giri previsti. Dopo una breve sfuriata nei primi passaggi delle due Honda Racing UK degli "Irwin brothers", a partire dal quinto giro è salito in cattedra un arrembante Christian Iddon (VisionTrack PBM Ducati).

Il 35enne di Stockport ha tentato in tutti i modi di tenere alta la bandiera della Casa di Borgo Panigale, restando al comando delle operazioni per buona parte della corsa. Con Iddon in testa O'Halloran ha dovuto vedersela ai ferri corti con i fratelli Irwin, salvo poi avere avere la meglio al termine di una lunga serie di sorpassi.

Il momento decisivo è arrivato al terz'ultimo giro, quando il pilota Yamaha ha sferrato l'attacco nei confronti di Iddon all'ingresso del tornantino Shell. Sebbene sia risultato determinante ai fini della classifica, Iddon ci ha provato fino alla fine (ha stampato un sensazionale 1’34″978 alla tornata successiva, con la risposta di O'Halloran in 1’34″704 sotto la bandiera a scacchi).

Sul traguardo il 32enne ha concluso con oltre tre decimi di vantaggio, per un successo che mancava addirittura dalla stagione 2016. Con la vittoria che rilancia le quotazioni di O'Halloran per il titolo, la seconda posizione di Iddon ha salvato il mediocre bilancio Ducati (ottavo il compagno Brookes e mai competitivo, addirittura 14esimo Tommy Bridewell).

Danny Buchan (Rapid Fulfillment FS-3 Kawasaki) ha completato il podio di Gara 1, sfruttando il clamoroso errore in Casa Honda Racing UK: a tre giri dal termine Glenn ha tentato il sorpasso su Andrew alla Lodge finendo lungo, favorendo il sopravanzamento dell'alfiere di Akashi.

Le due CBR 1000RR-R di Havier Beltran hanno terminato la corsa in quarta e quinta posizione con Andrew davanti a Glenn. Quest'ultimo, adesso, si trova in testa al campionato 168 punti, 30 lunghezze su O'Halloran e 38 su Brookes.

I protagonisti del BSB British Superbike torneranno in azione domani, alle 14:15, per Gara 2 e alle 17:40 per Gara 3.

I RISULTATI DI GARA 1

Share

Articoli che potrebbero interessarti