MotoGP, FP1 Misano 2: Quartararo e Morbidelli firmano la doppietta Yamaha. Rossi 17°

La coppia Petronas si prende la prima sessione di libere a Misano davanti alla ritrovata KTM di Pol Espargarò. Dovizioso 7°, Bagnaia al limite della top ten, mentre Petrucci appena fuori, chiude 11°

Share


ORE 10:55 - Termina qui la nostra cronaca LIVE della prima sessione di prove libere a Misano. Grazie per averla seguita con noi, l'appuntamento è per le 14:10 con la seconda sessione che potrebbe iniziare dare le prime sentenze in vista delle qualifiche di domani. Sarà fondamentale oggi rientrare in top ten per tentare di tenere lontano lo spettro delle Q1. Stay Tuned!

ORE 10:50 - La Yamaha si conferma dunque in gran forma a Misano al termine della prima sessione di prove libere. Fabio Quartararo si è confermato velocissimo sul giro secco, adesso resterà da capire quanti passi in avanti possa aver fatto sul ritmo gara. Per quanto riguarda Morbidelli, questo secondo tempo conferma lo stato di forma evidenziato nella prima tappa di Misano e rappresenta la candidatura ideale di Franco ad un bis che sarebbe splendido.

Alle spalle dei piloti Petronas si rivede con prepotenza la KTM, con Pol Espargarò e Miguel Oliveira che hanno stretto in una morsa virtuale Joan Mir, 4° e preso a sandwich dalle due moto austriache. Alle loro spalle un ancora ottimo Taka Nakagami, sempre più uomo di punta Honda in questa stagione così disgraziata per la HRC. 

Settimo tempo per Andrea Dovizioso, miglior pilota Ducati in classifica davanti a Johann Zarco, che dopo aver subito il colpo di Bagnaia domenica, vuole dare il massimo per giocarsi le proprie chance residue di poter entrare nel team Factory Ducati nel 2021. Nono tempo per Aleix Espargarò, che fa respirare all'Aprilia aria da top ten, mentre alle sue spalle ha chiuso Bagnaia, efficace ma non ancora sui livelli espressi nel primo fine settimana di Misano. 

Appena fuori dalla top ten ha chiudo Danilo Petrucci, che ha battuto Alex Marquez e Maverick Vinales. Lo spagnolo della Yamaha è stato meno efficace del previsto in questa prima sessione, come lo stesso Valentino Rossi, oggi solo 17° e lontano oltre un secondo dai tempi dei migliori. Valentino non ha tentato il time attack allo scadere della sessione, forse consapevole di poter migliorare agevolmente il proprio tempo nel corso delle altre sessioni di libere. 

ORE 10:45 - Questa la classifica definitiva della prima sessione di libere a Misano. Doppietta virtuale dei piloti del Team Petronas, con Quartararo che ha firmato il miglior crono davanti a Morbidelli. Si fa anche rivedere la KTM, con Pol Espargarò terzo. 

ORE 10:40 - Bandiera a scacchi, ma ci sono ancora piloti che stanno migliorando i propri riferimenti. Tra poco la classifica definitiva.

ORE 10:39 - Manca pochissimo alla bandiera a scacchi, ecco la classifica mentre i piloti si lanciano per gli ultimi tentativi di time attack.

ORE 10:37 - Anche Miguel Oliveira si migliora e si prende la terza posizione. Adesso conduce Quartararo su Mir, Nakagami e Dovizioso. Stanno arrivando i time attack, i tempi stanno crollando. Ultimi tre minuti di fuoco. 

ORE 10:35 - Ottimo lavoro anche per Petrucci, che finalmente rientra in top ten ed ora è sesto alle spalle di Bagnaia. 

ORE 10:34 - Grande balzo in avanti per Mir che si prende il primo tampo davanti a Dovizioso, che sfodera gli artigli e finalmente respira aria di alta classifica a Misano. 

ORE 10:33 - Questa la caduta di Rins, che stenta a trovare la perfetta confidenza con la GSX-RR a Misano.

ORE 10:30 - Mancano meno di 10 minuti al termine della FP1 a Misano, questa la classifica adesso. Morbidelli comanda le operazioni davanti a Pol Espargarò e Pecco Bagnaia. Rossi e Dovizioso ancora lontani. 

ORE 10:29 - Caduto Alex Rins alla staccata della Quercia. Non è iniziato benissimo questo fine settimana per il pilota Suzuki.

ORE 10:24 - Interviene Paolo Ciabatti ai microfoni di Sky: "Ho sentito cosa ha detto Ruben Xaus, magari ha creato confusione. La cosa certa è che il team Avintia ha un accordo con Ducati per il 2021. Quello che succederà con la squadra per Marini, dipende da loro e da Rabat. Per l'altro pilota, non ci sono molti dubbi per quello che mi riguarda. Vogliamo annunciare a breve Bastianini. C'è un po' di fermento adesso, è vero che stiamo parlando di Marini perché secondo noi meriterebbe di passare in MotoGP nel 2021, ma è vero che il contratto tra Rabat e Romero di Avintia è una cosa che devono risolvere tra loro. A Barcellona in ogni caso annunceremo la squadra ufficiale ed anche il Team Pramac". 

ORE 10:22 - Bagnaia migliora e sale in terza posizione. Si migliora anche Quartararo che arpiona la sesta posizione. 

ORE 10:20 - Pol Espargarò intanto si riprende la testa della classifica, passando in classifica Morbidelli. Adesso Nakagami è terzo davanti a Bagnaia, che si fa vedere per la prima volta nelle zone nobili della classifica. Al momento Rossi e Dovizioso sono ancora abbastanza arretrati e si trovano in 13a e 14a posizione. 

ORE 10:17 - Grosso rischio per Alex Rins, che perde il posteriore della sua Suzuki rischiando di essere vittima di un violento high side. Per fortuna è riuscito ad evitare di cadere. 

ORE 10:15 - Degli ottimi passi in avanti li sta facendo finalmente Alex Marquez, che è stato più veloce di quanto non sia riuscito a fare in qualifica nello scorso fine settimana. 

ORE 10:12 - La classifica intanto è cambiata molto, con Franco Morbidelli che adesso conduce le danze in pista. Ecco la situazione in questo momento. Morbidelli ha montato il nuovo forcellone in carbonio su entrambe le moto. 

ORE 10:07 - Andrea Iannone ai microfoni di Sky commenate questo periodo "E' stato emozionante entrare nel paddock. Io sto bene, mi sto allenando moltissimo e mi sento in forma. Sono qui per supportare i ragazzi ai box, so che daranno tutti il massimo. Non sono in grado di parlare del processo, è una cosa che ha seguito l'avvocato. Dal punto di vista umano, devo dire che da un mese a questa parte sto meglio, vivo meglio. Riesco a pensare meno a questa cosa, la sto superando. Mi pesa, io voglio tornare in moto il prima possibile, Aprilia mi aspetta e mi fa un grandissimo piacere. La mia vita è questa e non lo dimentico, voglio tornare qui. Questo è un mondiale imprevedibile, difficile fare dei pronostici. Mi fa piacere vedere KTM davanti perché l'anno scorso se la giocavano con noi, quindi vuol dire che si può fare. Bello vedere Rossi competitivo, bello vedere Pecco così veloce. C'è spettacolo, mi avrebbe fatto piacere essere in pista con loro. Vinales è un pilota fortissimo, però non so come mai ha questi alti e bassi molto importanti. Velocissimo nelle prove e poi in gara a volte meno. Nei test velocissimo e poi in gara sempre diverso. Non so come mai, non credo che sia una persona che soffre la pressione della gara. Vero che a volte in gara la condizione della pista è diversa. Quartararo anche sente un po' di pressione, è giovanissimo. Nel 2019 ha fatto un mondiale incredibile e quest'anno partire senza Marquez in pista è un problema, perché . La cosa che mi manca di più di tutto? La moto. La cosa frustrante è che non posso neanche girare in una pista normale, è la cosa peggiore che si possa fare ad un pilota. Io sono forte, non mollo e sono sicuro che tornerò presto in moto". 

ORE 10:05 - Nei box Yamaha, le M1 montano il nuovo scarico decisamente voluminoso che è stato portato al debutto nei test di martedì.

ORE 10:03 - Migliorano Mir e Aleix Espargarò, che si piazzano in seconda e terza posizione. Ricordiamo che in questo fine settimana mancherà in pista Cal Crutchlow, che ha avuto un problema dopo l'operazione al braccio per risolvere la sindrome compartimentale. 

ORE 10:00 - Prende forma la classifica e Pol Espargarò si porta subito sul passo del 1'32.5, un ritmo incredibile raggiunto già al terzo passaggio sul traguardo. Lo spagnolo della KTM ha senza dubbio la capacità di trovare molto velocemente il limite. Alle sue spalle Morbidelli e Mir. 

ORE 9:57 - Nei box Aprilia è presente anche Andrea Iannone, che resta in attesa della sentenza del TAS prevista per il 15 ottobre. La Casa di Noale spera di poterlo rivedere presto in sella alla RS-GP. 

ORE 9:55 - Scatta la FP1 a Misano, Quartararo tra i primi ad entrare in pista.

ORE 9:53 - Ruben Xaus commenta le voci che avvicinano Marini al team Avintia per il 2021: "Luca marini sta facendo veramente bene, sta dimostrando di meritare un posto in MotoGP. Siamo molto contenti di quello che stiamo facendo noi come squadra, Johann sta facendo una stagione incredibile e la lotta con Bagnaia è bellissima. Oggi Valentino ha parlato molto bene di noi e lo ringrazio. Noi oggi abbiamo un contratto con Rabat, ma le cose cambiano velocemente. Avremo senza dubbio un italiano in squadra nel 2021, potrebbe essere Bastianini". 

ORE 9:51 - Franco Morbidelli cerca la concentrazione nei box. Il pilota del Team Petronas si è sbloccato domenica scorsa vincendo per la prima volta in MotoGP, ed ovviamente adesso ha tantissima voglia di ripetersi.

ORE 9:50 - Buongiorno e benvenuti alla nostra cronaca LIVE della FP1 MotoGP a Misano. Mancano pochi minuti al semaforo verde in pitlane, i piloti sono pronti a scendere in pista. 

Misano è pronta ad ospitare la seconda tappa dopo che nella prima i ragazzi della VR46 Riders Academy hanno quasi monopolizzato il podio di Moto2 e MotoGP. Franco Morbidelli ha coronato il proprio sogno di vincere una gara e l'ha fatto proprio a Misano, la pista che i ragazzi dell'Academy utilizzano per i propri allenamenti. Morbido ha dominato, regolando un altrettanto magnifico Pecco Bagnaia. Entrambi hanno tutte le motivazioni necessarie per ripetersi, perché il pilota Yamaha ha rilanciato con prepotenza le proprie quotazioni in classifica mondiale, mentre Pecco vede sempre più vicina la firma con Ducati per essere il compagno di Miller nel team Factory nel 2021. 

Per due giovani italiani che sognano di ripetersi, ci sono altri due che è giusto definire veterani e che sognano di salire sul podio a Misano. Stiamo ovviamente parlando di Valentino Rossi e Andrea Dovizioso. Rossi si è visto sfuggire il podio all'ultimo giro domenica, mentre Dovizioso ha trovato solo nei test di martedì il bandolo della matassa che dovrebbe consentirgli di vivere un fine settimana da protagonista.

Ci sono poi altri due grandi delusi dopo la prima tappa di Misano che cercano in questo secondo fine settimana di gara in Italia le conferme necessarie per restare in lotta per il titolo. Fabio Quartararo è caduto domenica, perdendo la leadership nel mondiale mentre Maverick Vinales dopo essere stato grandissimo protagonista in ogni singolo turno di libere e di qualifica, ha mancato clamorosamente l'appuntamento con il podio in gara. Entrambi hanno grandissima voglia di rifarsi, per cui è lecito attendersi un Gran Premio ancora più tirato rispetto a quello vissuto domenica. 

La prima sessione di prove libere scatterà alle 9:55 sul tracciato di Misano, come la nostra cronaca LIVE. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti