Pablo Nieto: "vogliamo Luca Marini in MotoGP". Ma Avintia dice 'no'

Il proprietario del team, Romero: "Abbiamo un contratto con Tito Rabat e vogliamo continuare con lui. Bastianini ha firmato con la Ducati e se vogliono che Marini venga, allora che vengano e scommettano davvero su di lui"

Share


"Vogliamo che Luca Marini salga in MotoGP con Avintia con Ducati, che è l'unica moto disponibile”.

A confermalo, dopo tante indiscrezioni, al quotidiano spagnolo AS è stato Pablo Nieto,  team manager del team Sky VR46.

Di questa operazione abbiamo parlato nei giorni scorsi, anticipando anche che l’interesse della VR46 di prendere il posto del team Avintia già nel 2021, ma non è detto che ciò sia possibile.

Per la squadra spagnola, infatti, ha già firmato con Ducati Enea Bastianini ed il secondo pilota è Tito Rabat. Sembra che Ducati abbia proposto a Tito, in cambio della sua rinuncia, un posto in Superbike, come ha fatto peraltro in tempi recenti con Danilo Petrucci, ma a smentire l’accordo ci ha pensato Raoul Romero, proprietario del team andorraniano.

"Abbiamo un contratto con Tito Rabat e vogliamo continuare con lui. Ci sembra che si avvicini ogni giorno di più, che abbia bisogno solo di mezzo secondo e, inoltre, ci fornisce vantaggi commerciali. Bastianini ha firmato con la Ducati e se vogliono che Marini venga, allora che vengano e scommetta davvero su di lui, e vedremo cosa succederà con Rabat o se sarà lui a fare coppia con Marini e Bastianini dovrà essere sostituito dalla Ducati. I posti sono miei e l'anno prossimo sarò ancora con Rabat", ha detto Romero.

Pablo Nieto ha poi confermato che ciò che si diceva, cioè che la VR46 aveva in programma di entrare con una sua squadra nel 2021, non è vero.

Share

Articoli che potrebbero interessarti