MotoE, Matteo Ferrari a caccia della doppietta a Misano e del leader Aegerter

Il pilota di Gresini, reduce dalla vittoria di domenica scorsa, vuole bissare la doppietta della passata stagione. Il leader di campionato Aegerter ha soli 12 punti di vantaggio. Occhi puntati anche su Casadei e Simeon. Domani le prime libere

Share


Questo weekend i piloti della Coppa del Mondo FIM Enel MotoE torneranno in pista al Misano World Circuit Marco Simoncelli dove Matteo Ferrari (Trentino Gresini MotoE) sembra essere imbattibile. Il campione in carica infatti è l’unico pilota della griglia MotoE che, finora, è riuscito a vincere a Misano.

Quello ottenuto nel GP Lenovo di San Marino e della Riviera di Rimini è stato il terzo successo consecutivo ottenuto sulla pista romagnola, il primo della stagione. Una vittoria di vitale importanza che ha rilanciato le quotazioni in classifica piloti del riminese, attualmente secondo con 45 punti all'attivo. La doppietta della passata stagione lo aveva proiettato in testa al campionato e questo fine settimana andrà alla caccia del bis con le due gare previste da programma.

Dominique Aegerter (Dynavolt Intact GP) si trova in testa alla classifica con 57 punti, 12 in più rispetto a Ferrari. Lo svizzero, al debutto nella serie elettrica, pochi giorni fa ha conquistato un ottimo terzo posto al termine di prove decisamente complicate. Nelle prossime due gare cercherà sicuramente di migliorare le prestazioni di domenica scorsa, allungando se possibile nei confronti dei suoi diretti inseguitori

A soli due punti da Ferrari c’è Jordi Torres (Pons Racing 40): lo spagnolo ha chiuso ai piedi del podio nel GP di San Marino. La rivelazione spagnola in MotoE vorrà riproporre la sua candidatura per il titolo tornando sul podio come ha già fatto nel secondo appuntamento di Jerez. 

Altri piloti che vogliono lottare per la vittoria (e titolo) sono Mattia Casadei (Ongetta SIC58 Squadracorse) e Xavier Simeon (LCR E-Team). Il 21enne di Rimini è in un ottimo periodo di forma, reduce dal podio nel GP di Andalusia e dalla partenza dalla pole position (complice la penalizzazione di Ferrari) nella gara di quattro giorni or sono. Casadei ha poi lottato per le posizioni di vertice per tutti i sette giri di corsa, salvo poi essere beffato nella fasi finali chiudendo al quinto posto.

Il belga Simeon, invece, ha portato a casa un fantastico secondo posto sulla pista romagnola, un podio che mancava addirittura dal GP d'Austria del 2019. Per le prossime gare l'obbiettivo del baluardo di Lucio Cecchinello sarà ripetersi.

Eric Granado (Avintia Esponsorama Racing) è stato uno dei piloti che ha perso più terreno nell’ultima gara. Adesso il brasiliano è sesto dopo essere arrivato decimo nel Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini in cui è stato costretto a partire dal fondo dello schieramento per aver oltrepassato i limiti della pista nel corso della E-Pole. Granado ha iniziato alla grande la stagione vincendo la prima gara, ma nel GP successivo di Andalusia si è dovuto accontentare del 13° posto per un contatto con Ferrari. Ora deve reagire per continuare a sperare nel titolo

A chiudere la classifica primi dieci troviamo Lukas Tulovic (Tech 3 E-Racing), Mike Di Meglio (EG 0,0 Marc VDS), Alex De Angelis (OCTO Pramac MotoE) e Niccolò Canepa (LCR E-Team): tutti loro vorranno fare un passo avanti questo weekend. 

La Coppa del Mondo FIM Enel MotoE è molto combattuta: le due gare in programma daranno delle indicazioni più chiare su chi vedremo ancora in lotta per il titolo piloti nei successivi eventi della stagione. Dopo Misano, infatti, mancheranno solo le due gare in calendario a Le Mans. Ferrari si trova a 12 punti dal leader Aegerter. Chi riuscirà a dare del filo da torcere al campione in carica sulla sua pista preferita?

I piloti della MotoE scenderanno in pista domani, alle 11:50, per la FP1 e alle 16:10 per la FP2.

Share

Articoli che potrebbero interessarti