Honda CB500X: Renato Zocchi vince l'Alps Tourist Trophy International

Al termine delle 5 tappe e dopo 1.500 km della impegnativa manifestazione adventouring – organizzata dalla Moto Raid Experience – trionfa l’esperto pilota lombardo in sella alla piccola CB500X 

Share


La collaborazione tra Honda Motor Europe Ltd. Italia e Renato Zocchi non è una novità. Iniziata nel 2017 in sella alla CRF 250 Rally, è proseguita nel 2018 culminando nel 2019 con la vittoria nella classe 2 alla Gibraltar Race, in sella al maxiscooter Honda X-ADV, del quale Zocchi ha seguito anche lo sviluppo tecnico di adattamento al fuoristrada competitivo.

Con la CB500X la strategia è stata la stessa: fronteggiare vere moto da enduro con un’altra moto apparentemente non adatta al fuoristrada impegnativo. La crossover bicilindrica per patente A2 in configurazione di serie è perfetta anche sugli sterrati, ma con l’obiettivo di affrontare un lungo raid è stato realizzato un set-up adatto. Così Zocchi, insieme ai suoi partner tecnici, ne ha seguito la trasformazione per l’utilizzo nel fuoristrada impegnativo con lo scopo di testarla e portarla al traguardo nei più importanti eventi adventouring internazionali. Obiettivo raggiunto! La CB500X, nelle sue esperte mani, ha vinto al debutto!

"È stato un risultato impensabile alla vigilia – è il commento di Renato Zocchi a caldo – andato oltre le più rosee aspettative. Abbiamo adattato la piccola Honda CB500X all’uso fuoristrada in previsione della partecipazione alla Gibraltar Race, pensando a percorsi veloci con difficoltà di terreno medie, ma mi sono trovato invece a guidarla su mulattiere e terreni prevalentemente rocciosi con sassi smossi. Come se non bastasse, le forti piogge della 4a tappa hanno reso le ultime 2 tappe insidiosissime, con rocce scivolose e lunghi tratti di fango. Ho lottato fino all’ultima tappa non solo con le classiche “endurone” ma anche con moto specialistiche da enduro e contro piloti forti come Bob Corse, vincitore della Gibraltarrace 2019 e Mirko Bettini, esperto rallysta e 4° alla Gibraltarrace 2019.

Il successo è arrivato a coronamento del mio impegno e delle qualità di una moto che ha dimostrato un’affidabilità tipica delle Honda, mentre la mia esperienza di navigazione e di guida mi hanno permesso di non commettere errori di navigazione e di guidare costantemente al limite mio e della motocicletta.

Un grazie alle aziende sponsor che mi hanno sviluppato nello sviluppo della moto e ad Honda che mi affida delle moto che mi portano sempre fino al traguardo."

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti