MotoGP, Test Misano, alle 16 è Zarco a far sorridere la Ducati, fermo Dovizioso

Il francese firma il miglior tempo quando mancano due ore al termine del test. Vinales e Nakagami lo seguono, mentre sono finiti in anticipo i test per Bagnaia, Dovizioso e Miller

Share


Evidentemente il buon Johann Zarco non vuole assolutamente abbandonare l'idea di ereditare la Ducati del team ufficiale nel 2021. L'incredibile gara di Pecco Bagnaia domenica ha aperto al pilota della VR46 Riders Academy una vera autostrada verso Borgo Panigale, ma il francese sta affrontando i test di Misano con una motivazione fortissima ed alle 16 è suo il miglior tempo provvisorio. D'altra parte lo stesso Dall'Igna ha dichiarato in una intervista esclusiva che ci ha rilasciato ieri (vedi QUI) che la scelta per il secondo pilota avverrà solo dopo Barcellona. 

Zarco è stato in grado di strappare un ottimo riferimento, fermando il cronometro in 1'32.163 e mettendo alle sue spalle Maverick Vinales, che dopo la grandissima delusione della gara, vuole cercare di recuperare la corretta direzione per il campionato. Lo spagnolo ha espresso parole di vera rabbia (leggi QUI) dopo l'ennesima delusione in gara, mandata giù dopo aver brillato in qualifica per l'ennesima volta. Vinales si è stancato di essere velocissimo in tutti i turni, tranne in quello che conta davvero, ovvero il Gran Premio. A Misano ha probabilmente lavorato a lungo su un assetto con il serbatoio pieno, perché è proprio in questa condizione che lo spagnolo soffre maggiormente, come testimoniano i suoi avvii di gara al rallentatore. 

A chiudere la prima fila virtuale c'è Taka Nakagami, che resta l'unico a difendere con tenacia ed orgoglio i colori della Honda. Cruthclow è fuori dai giochi per via del problema al braccio operato, Alex Marquez non riesce ancora a interpretare al meglio la difficilissima RCV e Stefan Bradl continua a stare in moto con la mentalità del collaudatore più che con quella da pilota del Team Repsol, una delle squadre più vincenti della storia del mondiale. 

Appena giù dal podio virtuale Fabio Quartararo, che ha vissuto un vero disastro in gara a Misano. Il francese sembrava poter trionfare in carrozza, ma la realtà dei fatti è stata ben diversa ed è incappato in due cadute che gli sono costate la leadership in campionato. La seconda tappa di Misano sarà la chance per rimettere le cose a posto, ma potrebbe anche essere la trappola in cui cadere perdendo buona parte dello slancio in classifica. 

Oliveira si è preso il quinto tempo davanti ad un'ottima Aprilia, sesta con Aleix Espargarò. Alle loro spalle Rins e Petrucci, che hanno portato ai margini della top ten Pol Espargarò e Alex Marquez. La classifica è in realtà molto corta, perché tra Zarco e Marquez ballano appena 6 decimi. Girare per la seconda volta a Misano porterà i piloti ad avvicinarsi ulteriormente in gara e il secondo round sarà senza dubbio molto 'tirato' da questo punto di vista. 

Non hanno preso parte alla sessione pomeridiana Bagnaia, Dovizioso e Miller. Pecco ha deciso di fermarsi per non affaticare troppo la gamba reduce dall'infortunio, mentre Sia Miller che Dovizioso hanno terminato prima del previsto il programma di test ed hanno preferito fermarsi. Ricordiamo che Franco Morbidelli non ha preso parte alla giornata di test per un problema allo stomaco che l'ha debilitato. 

Dovizioso dopo esserrsi fermato ai box ha osservato i rivali a bordo pista, osservando con attenzione anche il proprio compagno di team Danilo Petrucci, come testimonia lo scatto rubato a bordo pista.

ANDREA DOVIZIOSO - MISANO

Alle 18:00 l'ultimo aggiornamento sull'andamento dei test di Misano. Questa la classifica alle 16:00:

TEST MISANO - TEMPI ALLE 16:00

Share

Articoli che potrebbero interessarti