Moto3, Il traffico non si placa: pioggia di sanzioni in vista di Misano 2

Ben 24 piloti puniti per essere stati troppo lenti alla ricerca del traino durante le FP3 di Misano 1. Terza infrazione e box obbligatorio negli ultimi 15 minuti di FP3 per Arbolino e Foggia 

Share


Purtroppo le sanzioni in Moto3 per chi rallenta eccessivamente durante i turni di prove sono oramai una consuetudine, ed in vista del secondo appuntamento in quel di Misano molti piloti dovranno farci i conti. Sono ben 24 infatti i piloti che, a causa dell’eccessiva lentezza in pista durante le FP3 dell’ultima gara, dovranno scontare una penalità in una delle tre sessioni di prove libere del prossimo Gran Premio, segno che l’uniformità di comportamento (in positivo) tra i piloti è ancora molto lontana.

Chi dovrà fare i conti con la sanzione più dura sono Tony Arbolino, Dennis Foggia, Davide Pizzoli, Jaume Masia e Ryusei Yamanaka, giunti alla loro terza infrazione di questo tipo. Questi piloti dovranno infatti restare ai box negli ultimi 15 minuti delle FP3, ossia il momento più caldo per l’attacco al cronometro in cerca di un posto in Q2 senza passare dalla Q1.

Punizione “media” per Niccolò Antonelli, Albert Arenas, Jason Dupasquier, Romano Fenati, Raul Fernandez, Sergio Garcia, Khairul Idham Pawi, Riccardo Rossi, Filip Salač, Ayumu Sasaki e Kaito Toba, alla loro seconda infrazione e costretti ai box per i primi 15 minuti delle FP2.

Primo passo falso infine per Jeremy Alcoba, Barry Baltus, Darryn Binder, Maximilian Kofler, Stefano Nepa, Ai Ogura, Tatsuki Suzuki e Carlos Tatay, che dovranno aspettare lo scorrere dei primi 15 minuti delle FP1 prima di inaugurare il proprio weekend.

Share

Articoli che potrebbero interessarti