MotoGP, Rabbia Vinales: “Per la Yamaha ho cambiato il mio stile 70 volte!”

“Sono 30 gare che mi ritrovo nella stessa situazione. È la moto che non funziona, i nostri problemi non dipendono dalle gomme. La testa? Non scherziamo, non ho disimparato a guidare in 24 ore”

Share


La delusione è grande! Una Misano da dimenticare a tutti gli effetti per Maverick Vinales, che dopo la pole del sabato puntava a recitare una parte da protagonista in Riviera. Invece alla fine lo spagnolo è stato chiamato a fare lo spettatore come già accaduto troppe volte durante questa annata.

Il sesto posto a fine gara, nella giornata del trionfo di Franco Morbidelli, ne è la dimostrazione.

“Detto sinceramente non saprei cosa dire dopo questa gara – ha esordito lo spagnolo – non riesco a trovare una risposta. È più o meno la stessa situazione da 30 gare a questa parte. Sono dispiaciuto per questo GP, anche perché non ho una spiegazione. È difficile continuare ad avere la giusta motivazione dopo questi risultati”.

La frustrazione pare quindi abbastanza evidente da parte dello spagnolo.

Per la Yamaha ho cambiato 70 volte il mio stile in sella alla moto e non è servito a niente. È davvero frustrante trovare una spiegazione e tutto ciò. A volte sento dire che dipende delle gomme, ma non è così. La moto non funziona e le mie difficoltà non dipendono dagli pneumatici”.

Proprio su questo punto Maverick tende a essere chiaro una seconda volta.

“Le gomme non c’entrano nulla, anche perché nel finale sono riuscito a essere veloce con gli pneumatici e questi sono gli stessi per tutti. Tra l'altro la dura di è rivelata la scelta corretta. Il problema è la moto, la domenica non funziona e non riesco a capirne il motivo. Con il pieno di benzina non riesco infatti a guidarla, non ho fiducia e non riesco nemmeno ad essere efficace in curva come voglio. Ho le sensazione che continui a scivolare in qualsiasi momento"  

Come detto lo sconforto e la rabbia si mischiano assieme sul volto del numero 12.

“Dalla FP1 alla Q2 sono sempre stato con i migliori, poi la domenica mi ritrovo sempre a faticare e nessuno riesce a darmi una spiegazione. La moto non funziona. Quando facciamo i test ho un grande grip, poi in gara è l’esatto opposto.”

C’è chi pensa che la sua mancanza di competitività possa dipendere dalla sua testa, ma su questo Maverick è chiaro.

“Non scherziamo, direi proprio di no, anche perché ieri ho fatto il record della pista. Non penso di aver disimparato a guidare la moto nel giro di 24 ore”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti