MotoGP, Jack Miller: "Vinales ha fatto la differenza, ma in gara sarà diverso"

"Le Yamaha sono veloci, ma non penso potranno fare la differenza come accaduto a Jerez. Io ho un buon ritmo, ma non ancora eccezionale"

Share


La sua Ducati è la più veloce nel sabato di Misano. Stiamo parlando della GP20 di Jack Miller, che per soli due millesimi ha preceduto la Rossa di Pecco Bagnaia. Domani, alle ore 14, l’australiano scatterà dalla quinta casella sullo schieramento con Rossi alla sua sinistra.

Da parte del portacolori Pramac c'è quindi soddisfazione per quanto fatto vedere, anche se lui preferisce non accontentarsi.

“Non è stata una brutta giornata, ma nemmeno una grandissima giornata – ha esordito Jack – sono comunque soddisfatto per il risultato, anche se dobbiamo migliorare in vista della domenica. Bisogna compiere un passo avanti per avere ulteriore competitività”.

L’attenzione è però focalizzata sulla qualifica.

“La qualifica non è stata semplice, anche perché il vento ha complicato in parte le cose. Purtroppo non ho trovato grande fiducia alla prima uscita con la gomma posteriore, dato che ho cercato di essere aggressivo nel primo settore, ma non ho fatto la differenza. Alla seconda uscita sono invece riuscito a trovare maggiore  fiducia, migliorando. Alla fine però le Yamaha hanno fatto la differenza, rivelandosi imprendibili”.

Davanti a tutti c’è infatti la M1 di Vinales.

“Maverick ha fatto qualcosa di speciale, ma non credo possa continuare così. È vero che le M1 sono veloci, ma non credo possano fare la stessa differenza come a Jerez. Domenica cercherò di fare una buona partenza ed avere il ritmo che serve, senza mollare. Ho un buon ritmo al momento, anche se non eccezionale. Le gomme? Non credo ci sia un problema questa volta nella scelta e anche nel consumo. Ho fatto un’accurata valutazione della morbida e della dura, entrambe vanno bene”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti