MotoGP, Rossi: "Con la Ferrari al Mugello, a 278 all'ora senza vedere nulla"

"Sono invidioso che i piloti di Formula1 corrano lì e noi no quest'anno. Dire che ho provato delle belle emozioni quando guidai la Ferrari non rende l'idea"

Share


Sarà un fine settimana all’insegna della velocità in Italia. Mentre i piloti della MotoGP sono impegnati a Misano per il GP di San Marino, quelli della Formula1 saranno per la prima volta al Mugello, il tempio delle due ruote. Sarà un’occasione speciale per la Ferrari che festeggerà i suoi 1.000 Gran Premi.

Valentino Rossi, oggi sulle pagine de La Stampa, ha voluto salutare i suoi colleghi a 4 ruote e ha ricordato le emozioni di guidare la Rossa su quelle curve in cui ha più volte trionfato nel motomondiale.

Sono molto invidioso dei piloti di Formula1 perché andranno a correre al Mugello, mentre noi quest’anno non potremo farlo. Si divertiranno da matti perché è una delle piste più belle, più tecniche e più toste del mondo, in moto e anche in macchina” ha scritto.

La sua ultima volta al Mugello risalgono al 2008, ma i ricordi di quell’esperienza sono ancora indelebili nella sua mente.

Mi ricordo la grande emozione di guidare sull’acqua, la F1 fa ancora più paura sul bagnato che sull’asciutto perché ha un grip incredibile - ha raccontato il Dottore - Poi non dimentico le sensazioni di passare alla Casanova Savelli e all’Arrabbiata 1 e 2, in quel punto si usciva in sesta piena a 278 Km/h, cioè esattamente 100 chilometri all’ora in più che con la MotoGp. Tutto questo dentro a una specie di scatola, con il sedere per terra, senza riuscire a vedere niente. Vi assicuro, dire che è una sensazione bella non rende l’idea!”.

Valentino non poteva esimersi dall’augura buon compleanno alla Rossa, per cui fu vicino a tradire le moto.

La Ferrari festeggerà i 1.000 gran premi, è un numero incredibile ed è un grande peccato che ci arrivi in una situazione tecnica così difficile. Spero che al Mugello Leclerc e Vettel riescano a essere più competitivi perché sarà una giornata indimenticabile per i tifosi della Ferrari. Anche io farà il tifo, per tutti gli amici che ho in Formula1. Per i tifosi italiani sarà un mese incredibile, tutte le gare più importanti della F1 e della MotoGp saranno in Italia, tre per loro e due per noi, c’è da leccarsi i baffi. Saremo la capitale del motorsport ha concluso.

Share

Articoli che potrebbero interessarti