MotoGP, A. Espargarò: "Il mio miglior venerdì dall'inizio della stagione"

"Ho fatto il mio miglior crono al 16° giro di vita della gomma posteriore, sono sorpreso. Smith sta provando delle novità, ma devo sfruttare la moto attuale prima di chiedere aggiornamenti"

Share


Si è chiusa con il 10° crono nella classifica combinata la prima giornata di prove per Aleix Espargarò, nel primo dei due Gran Premi di casa di Aprilia. La casa di Noale ha potuto iniziare a sfruttare le informazioni raccolte nei test svolti a giugno, ed i progressi rispetto a buona parte della gare scorse si sono subito visti.

“Quello odierno è stato il miglior venerdì della stagione - conferma Aleix - dato che ho fatto il mio miglior crono al 16° giro di vita della gomma posteriore, cosa che non mi aspettavo. Giro dopo giro mi sono sentito sempre più rapido: Misano non è la mia pista preferita, ma mi sento forte in questo momento e so che è importante essere veloce qui in Italia”.

Un’altra buona notizia è la rapidità (in mattinata) di Bradley Smith, alle prese con una moto in parte “laboratorio”.

“Smith sta provando alcune cose nuove, ed al momento non ho ancora avuto il tempo di parlarci. Il fatto che questa mattina sia stato veloce è positivo, ma in generale dobbiamo tutti restare calmi e sfruttare al massimo il potenziale della moto attuale prima di chiedere novità”.

Un altro tema importante del weekend è il nuovo asfalto del Misano World Circuit, promosso solo in parte dal portacolori Aprilia.

“Il nuovo asfalto regala certamente più aderenza, cosa che penso possa aiutare anche in caso di pioggia o grande caldo. Il lato negativo è che gli avvallamenti non mancano, e penso siano aumentati rispetto ai test di giugno”.

In conclusione Aleix stila la lista delle cose da fare in vista del  primo sabato misanese, alla ricerca del compromesso tra velocità pura e costanza.

“Dobbiamo trovare il giusto compromesso tra il singolo giro ed il passo gara, ed il lavoro compiuto oggi è già un primo ed importante passo. Fino alle FP3 cercherò di essere pronto per le qualifiche, mentre nelle FP4 lavorerò prettamente sul passo gara. Le tre tipologie di gomme oggi hanno reso veloci varie moto, Yamaha e KTM in primis, quindi la gara si preannuncia una gara interessante”.

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti