Maserati MC20: trapelate le prime foto, oggi presentazione e dettagli

La sportiva con il Nettuno, un motore V6 biturbo da 3,0 litri da oltre 620 cavalli posizionato centralmente, potrebbe essere l'inizio di una nuova era per Maserati. Questa sera la presentazione ufficiale  

Share


La data era quella di oggi, 9 settembre, con una attesa infinita, caricata di interesse sapientemente da parte del marketing Maserati. A Modena hanno stupito tutti e, nella serata di ieri, sono trapelate le prime foto senza veli della nuova MC20. Del motore sapevamo già, ne abbiamo scritto ad inizio luglio (qui l'articolo) , è un capolavoro di tecnica, con l'unità V6 biturbo da 3,0 litri che porta al debutto su un'auto di produzione una soluzione da Formula 1, la precamera a doppia candela. Capace di una potenza specifica vicina ai 210 cv/litro, con un dato di 621 CV a 7.500 giri e ben 730 Nm di coppia costanti tra 3.000 e 5.500 giri. Sarà accoppiato ad un cambio a doppia frizione a otto rapporti Getrag. 

Fin dalle foto ad auto camuffata era evidente che il design di questo modello fosse diverso dagli altri modelli attualmente in produzione. Vedendo la vettura nella configurazione definitiva in realtà l'anima Maserati emerge in modo forse più netto. Rimandando tutti i dettagli alla presentazione di questa sera però, ciò che è chiaro è che siamo davanti ad un'operazione di marketing in grande stile, un po' come era avvenuto in passato con la 4C per Alfa Romeo.

In entrambi i casi si tratta di modelli di immagine, che non sono importanti in quanto a numeri di esemplari che ne verranno venduti, ma che sottolineano la volontà di rilanciare il marchio di appatenenza. Se per la 4C l'operazione, poi seguita dal debutto della Giulia e della Stelvio era riuscita solo in parte, ora il contesto appare diverso. La nascita del nuovo Gruppo Stellantis, dalla fusione di FCA e PSA, potrebbe dare nuova luce ai brand premium della nuova realtà, primi tra tutti Maserati, Alfa Romeo e (forse) Lancia.

Vedremo, intanto un modello progettato per nascere con il marchio Alfa, debutta come Maserati, ma c'è chi ipotizza già una sorella Alfa Romeo, mentre il motore, una piccola opera d'arte con soluzioni da Formula 1 che vengono adottate per la prima volta in auto di serie, potrebbe essere utilizzato anche per un nuovo SUV, in fase di sviluppo. Siamo solo all'inizio...   

 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti