Monopattini elettrici e Codice della Strada 2020: la guida definitiva

Cosa si può fare e, soprattutto, cosa non si può fare. Quali sono le regole assolute da seguire, le eventuali sanzioni e tutto quello che c'è da sapere

Share


Non si fa che parlare di Bonus Mobilità 2020 e Monopattini elettrici. Non se ne può più, direte voi (non ditelo a noi!). Forse invece non è così, visto che come detto più volte, sono gli articoli più cliccati sui motori di ricerca. Questo perché si tratta di un vero e proprio fenomeno. Potremmo azzardare quasi che all'oggi, ogni famiglia ne ha uno, esattamente come l'auto. In caso poi, per chi non l'avesse, c'è la possibilità di noleggiarli. Su una cosa però va fatta chiarezza: cosa dice il Codice della Strada. Molti pensano che sia sufficiente acquistarlo (ce n'è di ogni tipo e prezzo) in un negozio, online su Amazon, e via, circolazione libera. No, non è così. Potete acquistarlo anche da Decathlon o comprare lo Xiaomi più venduto e modelli "brandizzati" con marchi come Ducati o Maserati (se ne trova uno da circa mille euro), ma dovrete seguire il Codice della Strada. Occhio a farlo anche in fase di acquisto, perchè prodotti (anche da 2-3 mila euro) che superano i limiti previsti (uno su tutti quello di 25 km/h) non sono utilizzabili se non nel vostro giardino, perché su suolo pubblico dovrebbero essere omologati, targati ed assicurati (oltre che essere guidati con il casco, come si fa per un ciclomotore). Vediamo dunque come sono cambiate le cose.

Monopattini elettrici? Esattamente come le bici elettriche

Cosa dice il Codice della Strada sul tema? Intanto, che con l’approvazione definitiva del Decreto milleproroghe così si è deciso: i monopattini elettrici, sono da equiparare alle biciclette elettriche. Cosa significa? Che i monopattini non devono superare la potenza massima di 0,5 Kw, ovvero 500W. Oltre questo dato, sono da considerarsi dei ciclomotori. Se sarete trovati a circolare con potenze oltre i 500W, potreste incorrere non solo in sanzioni da 200 a 800 euro, ma nel sequestro e addirittura distruzione del mezzo. A buon intenditor...

Codice della Strada e Monopattini elettrici: cosa c'è da sapere

Quanto sopra, è sicuramente la regola fondamentale, ma c'è dell'altro. Per guidare un monopattino elettrico bisogna aver compiuto almeno 14 anni. Si può poi circolare solo ed esclusivamente su strade urbane e solo ove vige il limite dei 50 km/h. Inutile aggiungere che su alcune strade, potremmo trovare dei cartelli che indichino il divieto di circolazione ai velocipedi. Si può poi circolare su strade extraurbane, a patto che siano provviste di pista ciclabile; su queste, bisognerà obbligatoriamente circolare sulla pista ciclabile stessa.

La velocità massima consentita è di 25 km/h su strada e di 6 km/h nelle aree pedonali. Tutti i monopattini elettrici devono prevedere l'illuminazione (luci anteriori e posteriori); se sprovvisti, le sanzioni vanno da 100 a 400 euro. Da mezz’ora dopo il tramonto e quando le condizioni atmosferiche lo richiedono, è previsto l’obbligo del giubbotto o delle bretelle retroriflettenti indossate. Se sprovvisti, la sanzione andrà da 50 a 200 euro. I minorenni, hanno l'obbligo di indossare il casco protettivo. Sia i minorenni che i maggiorenni sono tenuti a circolare su una o massimo due file. Esattamente come sulle moto e gli scooter, il manubrio deve sempre essere tenuto con entrambe le mani. Si può staccare la mano solo per segnalare una prossima manovra di svolta. E' infine vietato il traino, l'essere trainati, il trasporto di animali, di persone e di oggetti.

Share

Articoli che potrebbero interessarti