SBK, Rinaldi trionfa ad Aragon davanti a Rea e prenota la Ducati ufficiale

Redding finisce a terra e piange, sprofondando a 30 punti da Rea nel Mondiale, a completare il podio la Ducati di Davies, caduto anche Bautista, 9° Caricasulo

Share


Rinaldi da sogno ad Aragon! Il pilota Go Eleven centra il primo storico successo al Motorland per lui e il team piemontese di Gianni Ramello. A completare il podio la Kawasaki di Rea e la Ducati di Chaz Davies. Quarta la Yamaha di van der Mark, seguita dalla R1 di Razgatlioglu. Nono posto invece per Federico Caricasulo, mentre 14° Ferrari. Da registrare la caduta di Bautista e il ritiro di Melandri. 

GIRO 17 - Ultimi due giri al Motorland con Gara 1 che vede Michael Rinaldi a un soffio dal primo trionfo storico in SBK per lui e il team Go Eleven.

GIRO 16 - Tre giri alla fine di Gara 1 con Michael Rinaldi saldamente al comando della gara

GIRO 15 - Davies guadagna la terza posizione ai danni della Honda di Bautista, che a sua volta finisce a terra nel tentativo di recuperare il gallese. Gara finita per il pilota Honda.

GIRO 14 - Per quanto riguarda gli italiani, da registrare il nono posto di Caricasulo.

GIRO 13 - Rinaldi vola in Gara 2 con oltre cinque secondi sulla Kawasaki di Rea. Quinto è Razgatlioglu,  seguito da van der Mark e Lowes. 

GIRO 12 - Davies è terzo a soli quattro decimi dalla Honda di Bautista

GIRO 11 - Rinaldi porta il suo vantaggio a 4 secondi nei confronti di Johnny Rea, che sta tirando i remi in barca. Al Cannibale non resta che amministrare il vantaggio.

GIRO 10 Rinaldi continua a comandare la gara, mentre alle sue spalle ci sono Rea e Bautista. Problemi invece per Lowes

GIRO 9 - Scott Redding è in lacrime all'interno del box Aruba a seguito della caduta rimediata mentre era in terza posizione. 

GIRO 8 - Ecco la caduta di Scott Redding alla curva 5, che mette fine a Gara 1.

GIRO 7 - Colpo di scena! Redding cade! Il pilota Ducati finisce a terra per colpa di una scivolata.  Al terzo posto sale Bautista.

GIRO 6 - Due secondi tra Rinaldi e Rea, mentre Redding sbaglia e Bautista si attacca alla coda della Ducati numero 45. Si ritira invece Marco Melandri per problemi tecnici. 

GIRO 5 - Michael Rinaldi sembra un missile! Il suo vantaggio su Rea sale a un secondo e sei decimi. Redding accusa invece mezzo secondo dal Cannibale della Kawasaki. 

GIRO 4 - Rinaldi sta volando, tanto che il suo margine sale a ben otto decimi nei confronti di Rea. Nel frattempo Lowes si avvicina ad Haslam che occupa l'ottava posizione

GIRO 3 - Rinaldi sempre al comando seguito a mezzo secondo dalla Kawasaki di Rea. Redding è invece separato dal Cannibale di soli due decimi, mentre Davies sale al quinto posto dietro alla Honda di Bautista. Razgatlioglu è sesto, mentre Scheib finisce a terra.

GIRO 2 - Rinaldi prova a scappare rifilando quattro decimi a Rea, il quale è tallonato da Redding. Dietro di loro Bautista aggancia la quarta piazza con Razgatlioglu e Davies dietro di loro. Caduta per Barrier.

GIRO 1 - Rinaldi incontenibile! Attacca prima Redding e poi Rea all'ultima curva e transita al comando del primo giro seguito da Johnny e Scott. Dietro di loro Baz con Bautista e Davies.

14:00 Parita Gara 1

13:58 Inizia ora il warmup lap. 27° nell'aria, 43° invece l'asfalto.

13:55 Rimangono in pista solo i piloti e un tecnico. Tra cinque minuti scatterà infatti Gara 1 al Motorland.

13:50 Dieci minuti alla partenza di Gara 1 al Motorland. Ricordiamo che lo scorso weekend a vincere la gara del sabato fu Scott Redding, mentre alla domenica Rea si impose nella Superpole Race e in Gara 2.

13:45 Le moto sono già schierata in griglia per il via di Gara 1 con Rea e la Kawasaki ad aprire lo schieramento.

13:40 Ecco invece la classifica iridata, dove Rea guida con 10 punti sulla Ducati di Redding. Ha invece perso terreno Toprak Razgatlioglu, dopo lo scorso weekend.

13:35 Giusto per tornare alla sfida del mattino, ecco i tempi della Superpole, che hanno consacrato Rea e la Kawasaki con il crono di 1'48"767.

13:30 Bentornati ad Aragon, dove alle ore 14:00 scatterà Gara 1! L'attesa è grande per la sfida con Rea e la Kawasaki che partiranno davanti a tutti grazie alla pole del mattino. Al suo fianco ci saranno invece ben due Ducati, stiamo parlando delle Rosse di Michael Ruben Rinaldi e Scott Redding. Soltanto dall'ottava fila partirà Chaz Davies.

Share

Articoli che potrebbero interessarti