SBK, Pirelli: il caldo rischia di minare le certezze ad Aragon

La scorsa settimana l’ampia scelta di gomme ha messo in grande difficoltà i piloti e, come se non bastasse, questa volta è previsto un aumento delle temperature

Share


Si riparte da Aragon, per il secondo round consecutivo al Motorland. Anche per questo appuntamento, come già accaduto in occasione del round precedente in questo stesso circuito, Pirelli nella classe WorldSBK ha deciso di affiancare a diverse soluzioni di gamma anche numerose soluzioni di sviluppo. Nella classe WorldSSP saranno invece presenti esclusivamente soluzioni di gamma, ovvero prodotti già attualmente in vendita sul mercato.

Le soluzioni per le classi WorldSBK e WorldSSP

Nella classe WorldSBK i piloti avranno a disposizione tre soluzioni anteriori e quattro posteriori, sia soluzioni di gamma che svariate soluzioni di sviluppo già precedentemente utilizzate.

Per l’anteriore le tre soluzioni disponibili sono costituite da due di gamma ed una di sviluppo. La SC1 di gamma rappresenta l'anteriore che ha avuto più successo lo scorso round, mentre la SC2 di gamma è un’evoluzione della SC2 di sviluppo X1071 utilizzata nel corso del 2019. Sarà inoltre disponibile la soluzione media di sviluppo SC2 X1118, che rispetto alla SC2 di gamma risulta essere più stabile e rappresenta una scelta ideale per chi ha uno stile di guida più aggressivo.

Per quanto riguarda il pneumatico posteriore, i piloti hanno a loro disposizione quattro opzioni. La prima è la super morbida SCX di gamma, utilizzata con successo nei round precedenti in preparazione al giro di qualifica, ma anche nelle gare brevi ed in quelle complete. Alla morbida SC0 di gamma, si affianca la soluzione di sviluppo in mescola morbida SC0 Y0446, che presenta una mescola maggiormente orientata alle prestazioni in caso di temperature dell'asfalto particolarmente elevate. L’ultima opzione è costituita da una soluzione di sviluppo in mescola media SC1 Y0966, che presenta una mescola più performante rispetto alla SC1 di gamma, e potrebbe essere la soluzione ideale in caso di condizioni di asfalto particolarmente sporco. L’ultima opzione posteriore è rappresentata dal pneumatico da Superpole® che permetterà ai piloti di effettuare nel corso della Superpole® un giro lanciato alla ricerca del miglior tempo assoluto per posizionarsi in griglia di partenza.

Le statistiche 2019 Pirelli per Aragón

Numero totale di pneumatici portati da Pirelli: 3528

Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe WorldSBK: 5 anteriori e 8 posteriori.

Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota WorldSBK: 36 anteriori e 41 posteriori.

Numero di soluzioni per la classe WorldSSP (asciutto, intermedia e bagnato): 4 anteriori e 4 posteriori.

Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota WorldSSP: 21 anteriori e 20 posteriori

Best Lap Awards Superbike vinti entrambi da: Álvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R), in 1'49.755 (Gara 1, 2° giro) e in 1'49.958 (Gara 2, 2° giro).

Best Lap Awards Supersport vinto da: Raffaele De Rosa (MV Agusta Reparto Corse / MV Agusta F3 675), in 1'55.033 al 7° giro

Temperatura in Gara 1: aria 13° C, asfalto 20° C

Temperatura in Gara 2: aria 13° C, asfalto 27° C

Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Superbike in gara: 323,4 km/h, realizzata in Gara 1 da Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R) al 14° giro e in Gara 2 da Eugene Laverty (Team Goeleven / Ducati Panigale V4 R) al 2° giro

Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Supercorsa nella gara WorldSSP: 285 km/h, realizzata da Maria Herrera (MS Racing / Yamaha YZF R6) al 1° giro

Share

Articoli che potrebbero interessarti