SBK, Rea torna leader del mondiale battendo la Ducati in Gara 2

Il campione del mondo sorpassa Redding grazie alla vittoria e al 4° posto di Scott. Podio per Davies e Bautista

Share


LA CLASSIFICA MONDIALE: Rea quindi torna in testa al mondiale dopo una gara quasi perfetta. Scott Redding è staccato di 10 punti, 6 in più di quelli che aveva all'inizio di quest weekend. 

17°-18° GIRO REA VINCE ANCHE GARA 2 AD ARAGON. Il campione del mondo si riporta in testa al mondiale con una doppietta perfetta alla domenica. Seconda posizione per Chaz Davies davanti alla Honda di Bautista e a Scott Redding. 

16° GIRO Rea prova a ricorstruire il gap tra se e la Ducati di Davies e per ora sembra esserci riuscito: mezzo secondo di differenza tra i due. Ricordiamo che i due montano la stessa specifica di gomme sia all'anteriore che al posteriore.

14°-15° GIRO Rea sbaglia in curva 16 e Chaz Davies ne approfitta. Immediata la risposta del campione del mondo che si rimette primo. Ora però il distacco tra i due è nullo.

13° GIRO Quando sono trascorsi 2/3 di gara ecco un riassunto della classifica: Rea comanda con 1,2 secondi di vantaggio su Davies che sta provando a recuperare. Dietro al ducatista c'è la Honda di Bautista che sta iniziando a soffrire. Quarto Scott Redding che spera in un "aiuto" da parte del compagno di squadra per evitare di perdere troppi punti in classifica da Jonathan Rea.

12° GIRO Ritiro per Marco Melandri. La sua Panigale V4 R preparata dal Team Barni soffre problemi tecnici ed è ferma fuori da curva 16. Davies intanto recupera qualche decimo a Rea, ora distante 1,2. 

10°-11° GIRO Inizia a perdere qualcosa Alvaro Bautista mentre rimane stabile il distacco tra Rea e Davies. 

9° GIRO: COLPO DI RENI DI SCOTT REDDING. Il ducatista ha passato Van der Mark in curva 16. Davanti la coppia Davies-Bautista non guadagna molto su Rea che riesce a mantenere il distacco sempre tra il secondo e mezzo e il secondo e sette.

8° GIRO In questo passaggio è Rea a guadagnare su Davies. Il distacco torna a essere di 1,5 secondi. 

7° GIRO Altri due decimi guadagnati da Davies che ha un passo migliore di quello del campione del mondo. Redding è 5° davanti a Rinaldi, più staccati Razgatlioglu, Haslam e Lowes, in lotta per la 7° posizione. 

6° GIRO Caduta per Loris Baz in curva 15. Davanti si può giudicare la gara solo con il monito dei tempi: Davies ha guadagnato 2 decimi a Rea. 

5° GIRO: E' partita la missione vittoria di Chaz Davies il distacco da Rea è di 1.7 secondi e con pista libera Chaz ha guadagnato un solo decimo. Intanto Bautista ha passato van der Mark. 

4° GIRO: CHAZ DAVIES ATTACCA BAUTISTA E VAN DER MARK E SI LANCIA VERSO REA. Gran giro di Davies che in una sola tornata passa due avversari e guadagna anche 7 decimi su Rea. PAZZESCO CHAZ!

4° GIRO: Bautista e Davies sembrano essere gli unici a poter tenere il passo di Rea, c'è solo van der Mark di mezzo mentre Scott Redding continua a perdere millesimi dal gruppo dei "secondi". 

3° GIRO SCOTT REDDING IN CRISI. Il ducatista viene passato anche da Bautista che sta addirittura provando l'attacco su van der Mark. Scott perde la posizione anche su Chaz Davies.

2°GIRO: Van der Mark ha passato Redding ma a giocarsi il podio ora sono in 7. Rea ha già preso il largo facendo segnare il giro veloce in 1:50.102

1°GIRO: Prova a scappare Rea che nel solo primo giro ha messo quasi mezzo secondo tra se e Scott Redding. 

14:00 PARTITI!! Scatta bene dalla pole Jonathan Rea che mantiene la prima posizione su Scott Redding e Van der Mark. Bautista rimane 4° mentre Chaz Davies è scalato in 7° posizione alle spalle di Razgatlioglu e Rinaldi. 

13:58 Al via il giro di ricognizione. Ecco le scelte dei piloti per quanto riguarda i pneumatici. 

13:55 Piloti in griglia e pronti per il giro di formazione. Concentrazione al massimo per i protagonisti, Scott Redding e Jonathan Rea sanno che il mondiale passa da gare come questa.

13:52 Anche Fabio Quartararo sta seguendo il weekend di Aragon SBK, ecco la sua storia Instagram.

13:42 BMW, tra gara 1 e gara 2 ha tweettato in difesa del suo pilota Tom Sykes: "Spinto fuori da Davies, nessun posto dove andare, incidente sfortunato con Mercado"

13:41 Per Mercado una distorsione alla caviglia e una contrattura alla cervicale. Qui sotto la foto della caduta.

13:40 Ecco la griglia di partenza. Come potete notare manca Tati Mercado che è stato dichiarato UNFIT dopo la caduta causata da Tom Sykes in Superpole Race. 

13:35 Jonathan Rea pronto per entrare nel suo box

13:20 Un alleato importante per la gara di Scott, oggi, potrebbe essere Chaz Davies che ieri ha dimostrato di potersela giocare e che oggi scatterà dalla 5° casella in griglia. Chaz ha il miglior passo del lotto e oggi potrebbe sorprendere. Chi invece ha già sorpreso è Alvaro Bautista che nella Superpole Race di questa mattina ha portato la Honda HRC a tagliare il traguardo in quarta posizione. Vedremo se oggi potrà tenere il passo dei primi, la CBR 1000 RR-R Fireblade ha mostrato una gran velocità in rettilineo. 

13:18 Partiamo dalla sfida principale di questo weekend quella tra la Kawasaki di Jonathan Rea e la Ducati di Scott Redding. I due sono divisi da soli 2 punti in classifica a favore del ducatista e finora si sono spartiti le vittorie di Gara 1 e della Superpole Race in questo weekend. Scott, ieri, ha fatto suoi i 25 punti di Gara 1 con Rea che ha centrato il successo oggi nella gara sprint portando al suo mulino i 12 punti della domenica mattina per la 4° volta in stagione. 

13:15 BUON POMERIGGIO DAL MOTORLAND DI ARAGON. Da queste parti ha appena finito di risuonare l'inno italiano visto che nella classe Supersport è arrivato il settimo successo consecutivo per Andrea Locatelli con il team Bardahl Evan Bros. Il numero 55, dunque, continua il suo filotto di vittorie da debuttante e allunga in classifica ai danni di Cluzel, primo degli inseguitori, che ha chiuso anche oggi in seconda posizione. Tra 50 minuti il semaforo verde della SBK con una Gara 2 piena di incognite e che sicuramente riserverà delle sorprese. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti