Tu sei qui

Harley-Davidson 338 R: in arrivo una piccola naked... non Made in USA

Ecco la prima foto spia della prossima Harley-Davidson. Naked, di piccola cilindrata e made in China. Intanto, H-D "chiude" il mercato in India

Moto - News: Harley-Davidson 338 R: in arrivo una piccola naked... non Made in USA

Share


Purtroppo, da qualche mese a questa parte, quando parliamo di Harley-Davidson è solo una "sofferenza". Il marchio simbolo delle due ruote made in USA è entrato in una crisi profonda e non riesce ad uscirne. Licenziamenti, cambio di CEO, la decisione di togliere dal sito la Harley-Davidson Bronx e di tagliare con l'accetta la gamma. Ancora, investimenti in India andati male, quindi si chiude la serranda lì. Il CEO, Jochen Zeitz l'aveva detto: "in ambito di ristrutturazione, usciremo dai mercati con vendite e redditività modeste". L'India, nell'anno fiscale 2019-2020 ha venduto solo 2.500 moto della Casa di Milwaukee. Oggi arriva una foto spia di una piccola naked, la Harley-Davidson 338 R. Made in USA? No, sarà prodotta in Cina.

Benelli 302S? Quasi quasi...

Ripartiamo dall'inizio. La 338 R era già nelle corde di Harley-Davidson. Il progetto è nato l'anno passato, parte del piano strategico denominato More Roads to Harley-Davidson e comprendeva un accordo con la cinese Qianjiang Motorcycle Company Limited. Esatto, la stessa che "collabora" con la nostra italiana Benelli. Il progetto era andato talmente avanti che non potevano bloccarlo, quindi fatto 30, si è fatto 31. L'obiettivo di questa piccola naked sarà in ogni caso quello di entrare nel mercato delle moto di piccola cilindrata, soprattutto in quello asiatico. Inizialmente si sarebbe dovuta chiamare H-D 350, ma poi si è deciso per un richiamo alla 883 R.

Come detto, deriva dalla Benelli, ed infatti condivide telaio, sospensioni, ruote e freni. Non sappiamo nulla ancora sulla cilindrata, ma come potete vedere dalla copertina, la somiglianza c'è tutta. La presentazione sarebbe dovuta esserci questa estate, ma sappiamo come è andata (Coronavirus) e come stanno andando le cose. I Saloni della moto non ci saranno, quindi è auspicabile una presentazione nel primo trimestre 2021. Sappiamo, come già detto, che però rimarrà in Asia, ma mai dire mai, visto quante moto di piccola cilindrata vengono vendute in Italia (pensiamo alle Honda CB500, alla stessa Benelli, o addirittura alla KTM 390 Duke!).

Articoli che potrebbero interessarti