Hongguang Mini EV: l'auto elettrica cinese (e GM) a soli 3.500 euro

15.000 auto vendute in sole tre settimane. Ha quattro posti, misura meno di 3 metri ed è frutto della joint venture tra Saic e Liuzhou Wuling

Share


L'auto da città deve essere piccina, compatta, deve consumare pochissimo e possibilmente deve essere carina. Ora, ci siamo per tutto in questo caso, magari c'è da lavorare ancora sul "carino". E' l'ultima nata dalla joint venture tra le cinesi Saic e Wuling e l'americana GM. Si chiama Hongguang Mini EV ed in Cina, in soli 20 giorni ha fatto segnare la bellezza di 15.000 immatricolazioni! La city car è ad emissioni zero ed è dannatamente piccola. Le sue misure? 2,92 metri di lunghezza e 1,94 di passo. Vi stata convincendo? Ancora non avete sentito il prezzo: solo 3.500 euro, meno di uno scooter di media cilindrata!

Quattro posti e 100 km/h

Andiamo a vedere altri due dati di questa Hongguang Mini EV. Abbiamo già visto il prezzo, 28.800 yuan, ovvero poco più di 3.500 euro, ora passiamo alle prestazioni. Naturalmente è un'auto elettrica realizzata per effettuare piccoli spostamenti, quindi non deve offrire prestazioni di rilievo. La batteria è chiaramente agli ioni di litio ed è in grado di garantire una autonomia di circa 170 Km. Il propulsore sviluppa 13 kW, ovvero poco meno di 18 CV ed ha una coppia massima di 85 Nm. Quanto alla velocità massima, è di 100 Km/h, più che sufficiente per gli spostamenti cittadini dunque.

Come detto, l'estetica non è delle migliori (non sfigurerebbe vicino alla Suzuki Maruti, che però ha 40 anni...!), ma in ogni caso il costruttore è riuscito ad assicurare quattro posti a bordo. La Casa cinese punta moltissimo ad un pubblico giovane, cosa che avverrà sicuramente per via del prezzo. In ogni caso, 15.000 pezzi in tre settimane non sono certo pochi, anche se va detto, il mercato cinese è quello più grande al Mondo. Pensare che la Renault Twizy costa quasi il doppio...

Share

Articoli che potrebbero interessarti