Come ottenere il Bonus Mobilità 2020 per bici e monopattini

Finalmente  (forse) ci siamo davvero. Niente “click-day”, ma poco più di 200 milioni per iniziare. Il bonus vede un massimo di 500 euro, ovvero il 60% del costo del mezzo

Share


Rimborso per il Bonus Mobilità 2020? Piano, stiamo calmi, e soprattutto non abbiate fretta di riprendere i soldi promessi, cavolo! Quando c'è da pagare le tasse, bisogna rispettare le scadenze, ma quando c'è da riprendere soldi dallo Stato, serve tempo e tanta pazienza. In riferimento al bonus sopraccittato, sappiate che ci siamo quasi, poiché si parla di inizio di settembre. Parliamo di coloro che hanno acquistato bici e monopattini. Come promesso, sarà ottenibile via sito ufficiale del Ministero dell’Ambiente e senza nessun click day. Si è dunque deciso per un bonifico diretto sul conto corrente personale.

Come si ottiene il rimborso?

I soldi arriveranno e per tutti coloro che ne hanno fatto richiesta, a patto che abbiano rispettato le regole imposte per la richiesta. Niente App da scaricare, niente scadenze sul sito del ministero; già è qualcosa... Si potrà dunque effettuare la richiesta senza fretta, andando nella sezione dedicata del sito ufficiale. Una volta fatto l'upload dello scontrino rilasciato dal negoziante o la fattura, bisognerà inserire i dati del proprio conto corrente e nulla più. Entro 10, massimo 15 giorni lavorativi vedrete l'accredito direttamente sul vostro conto, non dovrete fare altro. A questo link, trovate tutto.

200 milioni per iniziare

Il Governo ha pensato di iniziare con circa 200 milioni di euro, così da rimborsare tutti coloro che hanno effettuato l'acquisto di una bici normale o elettrica, e di un monopattino elettrico a partire dallo scorso 4 maggio. Ci sarà poi una seconda tranche dedicata al voucher di acquisto, una possibilità per chi ancora non ha efffettuato acquisti. E' dunque possibile scaricarlo e presentarlo direttamente al negoziante. Questo consentirà uno sconto diretto alla cassa del 60%. In ogni caso, ricordiamo che il bonus vede un massimo di 500 euro, ovvero il 60% del costo del mezzo. Altra cosa da sapere, è che il bonus può essere richiesto solo dai residenti nei comuni che non superino i 50.000 abitanti ad eccezione dei comuni delle Città Metropolitane con abitanti inferiori). Il Ministero dell’Ambiente ha già messo in programma il rifinanziamento della misura con la Legge di Bilancio 2021, così da poter “soddisfare” tutte le future richieste (prossime settimane).

Share

Articoli che potrebbero interessarti