MotoGP, Pirro: “Per la Ducati e Dovizioso sarà più dura al Red Bull Ring"

“Saremo noi contro tutti domenica. Dovizioso? Resta sempre il riferimento su questa pista, ma serve mantenere la calma”

Share


Michele Pirro chiude questa prima giornata di libere al Red Bull Ring con il sedicesimo tempo, precedendo per l’occasione la Ducati di Danilo Petrucci. A separarlo dalla top ten ci sono soli tre decimi, di conseguenza l’obiettivo per il sabato è quello di colmare il gap, con un occhio ovviamente rivolto alle qualifiche.

“Rispetto alla scorsa  settimana sono riuscito a migliorare giro veloce e passo – ha esordito il portacolori Pramac – non sono lontano dalla top ten. Purtroppo nel pomeriggio non sono riuscito a utilizzare al meglio la gomma nuova, anche se sono già concentrato sul sabato, dove punto a fare una bella qualifica”.

Durante la giornata più volte ha cercato di prendere spunto da Dovizioso.

“Andrea è il riferimento su questa pista e di conseguenza è utile girare assieme in alcuni momenti, dato che puoi prendere degli spunti in ottica futura. Nel pomeriggio abbiamo poi valutato il discorso legato alle gomme, svolgendo accurate valutazioni”.

Non manca poi una battuta sulla sicurezza.

“Oggi la pista era veloce, infatti i tempi sono migliorati. Alla curva 3 fa un po’ senso, ma le protezioni che hanno messo offrono una maggiore sicurezza. A livello di visibilità non credo ci siano differenze, l’importante è che nel caso in cui qualcuno dovesse cadere, la moto non attraversi nuovamente la strada”.

Infine non manca  un pronostico per domenica.

Sarà Ducati contro KTM, Suzuki, Yamaha, contro tutti (sorride). Dobbiamo mantenere la calma, consapevoli che sarà più dura rispetto alla scorsa settimana”

Share

Articoli che potrebbero interessarti