MotoGP, Nakagami: "Un podio al Red Bull Ring faciliterebbe il rinnovo 2021"

"Al momento non abbiamo ancora iniziato a parlare del prossimo anno. La mia priorità è quella di attaccare e arrivare tra i primi tre"

Share


La sua Honda è la più veloce al Red Bull Ring. Stiamo ovviamente facendo riferimento a quella di Takaaki Nakagami, autore del quinto tempo di giornata alle spalle della KTM di Miguel Oliveira. Non male quindi come inizio di fine settimana per il pilota giapponese, il quale mostra fiducia per il prosieguo del weekend.

“Le sensazioni di questa prima giornata sono positive – ha esordito – la moto si comporta bene, soprattutto in accelerazione, dove credo ci sia stato un bel passo avanti. Purtroppo nel pomeriggio le temperature si sono alzate, arrivando a toccare i 50 gradi, ma con la gomma media sono riuscito a essere competitivo”.

L’alfiere LCR non può che considerarsi soddisfatto per quanto fatto vedere.

“Scendere sotto il muro dell’1’24 non è stata una cosa molto semplice, anche se con la gomma morbida nuova sono riuscito a essere più veloce, come tutti gli altri piloti. Dentro di me sono convinto di aver migliorato in confronto allo scorso weekend e questo significa che è stato svolto un bel lavoro”.

Come sottolineato da Takaaki, tanto lavoro è stato svolto nel box durante la giornata.

“Alla curva 3 siamo cresciuti molto, infatti in uscita riesco ad essere più competitivo rispetto a domenica scorsa, soprattutto in termini di prestazioni. Abbiamo infatti trovato un bel compromesso per quanto riguarda anche il controllo di trazione”.

Intanto si parla anche di mercato.

“Solitamente ad agosto si inizia a parlare del futuro, ma al momento la mia priorità è soltanto quella di pensare alla gara e a quelle che verranno. Ovvio che se dovessi conquistare un podio non sarebbe male per il prossimo anno, anche se non abbiamo iniziato a confrontarci sul cosa fare per il 2021. A parte ciò, il mio obiettivo è quello di arrivare tra i primi tre in gara e questo weekend abbiamo una grande opportunità da sfruttare. Dovrò quindi cercare di attaccare ed essere veloci”.  

Share

Articoli che potrebbero interessarti