Moto3, FP1: Vietti davanti a tutti con caduta, 4° Arbolino

Sotto il cielo azzurro della Stiria il pilota azzurro rifila tre decimi ad Arenas, 3° Alcoba. 7° Foggia, 13° Migno, fuori momentaneamente dalla Q2 gli altri italiani

Share


Il secondo weekend tra i saliscendi della Stiria è ufficialmente iniziato, aperto come di consueto dalle FP1 della Moto3, accompagnate da sole e cielo sereno. Una sessione importante, dato che le previsioni incerte relative ai prossimi giorni hanno convinto molti piloti a cercare sin dalla mattinata odierna il classico attacco al tempo.

A guardare tutti dall’alto alla fine della sessione è uno dei protagonisti del primo Gran Premio austriaco ossia Celestino Vietti, capace di firmare nel finale un 1’35”997, prima di scivolare senza conseguenze alla curva 1. L’azzurro ha compiuto 17 giri, riuscendo a rifilare 306 millesimi ad Albert Arenas, vincitore di domenica scorsa e capoclassifica del mondiale.

Terza piazza per Jeremy Alcoba, molto veloce in sella alla Honda del team Gresini, seguito da Tony Arbolino (+0.501) e dalla coppia di piloti KTM Fernandez – Oncu, pronti a recitare nuovamente un ruolo da protagonista tra le colline del Red Bull Ring. Settima posizione a più di sei decimi dalla vetta per Dennis Foggia, proveniente da un weekend difficile e desideroso di rivalsa, mentre chiudono la top ten Binder, Masia (caduto nelle prime fasi alla 3) e Sasaki.

Presente nei 14 virtualmente in Q2 anche Andrea Migno, 13° ed ultimo pilota a meno di un secondo dal compagno di team, con Romano Fenati primo degli azzurri esclusi in 17° piazza. Stefano Nepa chiude la sessione 19°, Niccolò Antonelli 24° dopo essersi visto togliere un giro da top 14 sul finale, mentre Riccardo Rossi e Davide Pizzoli faticano in 27° e 30° posizione.

Share

Articoli che potrebbero interessarti