Appennino Tosco-Emiliano da follia: rider fa il "pieno" di infrazioni

Un motociclista non si ferma all'alt e colleziona un verbale da capogiro. 1.300 euro e 78 punti patente in meno

Share


Leggere un'Ansa del genere, fa accapponare la pelle, roba da non credere. La riportiamo subito, così da "aprire" l'azione folle di un rider: "Il motociclista era stato notato dal personale della Polizia per aver precedentemente effettuato un sorpasso nonostante la striscia continua, invadendo quindi la carreggiata opposta, e non si era fermato all'alt facendo anche un gesto di sprezzo con il braccio alzato, riuscendo anche a fuggire all'inseguimento della pattuglia. Successivamente - continua la sezione toscana dell'Ansa - il motociclista è stato identificato, denunciato, multato e ovviamente gli è stata ritirata la patente".

Il verbale è nulla, a dispetto di ciò che ha combinato questo pazzo. 1.300 euro di contravvenzioni sono poco per ciò che ha fatto, ad incominciare dall'alt non considerato quando gli agenti hanno intimato lo stop. Sorpasso su striscia continua, sorpasso in curva, velocità pericolosa, sorpasso in prossimità di una intersezione e molto altro ancora. Il "fenomeno", ha commesso tante di quelle infrazioni al Codice della Strada che non sarà bastata una pagina agli agenti. Si è naturalmente beccato una denuncia penale, e per via delle 13 (avete letto bene, tredici!) infrazioni, si vedrà decurtare ben 78 punti patente.

Share

Articoli che potrebbero interessarti