MotoGP, ULTIM'ORA- Andrea Dovizioso dice addio a Ducati a fine anno

Il manager Battistella: "è una riflessione che faceva da tempo, vuole concentrarsi sulle gare". Ciabatti: "è un peccato, ma me lo aspettavo"

Share


Grazie, è stato bello, ma non ha senso continuare” Simone Battistella ha ufficializzato la scelta di Andrea Dovizioso di lasciare Ducati. Dopo 8 anni le loro strade si divideranno.

Oggi era atteso una riunione importanti fra le Casa di Borgo Panigale e il manager del Dovi ed è uscita una fumata nera.

Sono riflessioni che facciamo da un po’ di tempo e si sente più sereno a prenderla adesso. Abbiamo preso un decisione adesso. Decisioni di questo tipo vengono prese valutando diversi parametri, sono riflessioni che si basano su  tantissimi parametri. Semplicemente Andrea ha sentito il bisogno di prendere questa decisione per concentrarsi sulle gare ha spiegato Simone Battistella ai microfoni di Sky.

Questo non significa che il Dovizioso si ritirerà: "Andrea proseguirà se avrà una prospettiva valida"

Anche Paolo Ciabatti, direttore sportivo di Ducati, è intervenuto: è un peccato, siamo stati insieme 8 anni, abbiamo vinto insieme e lo faremo ancora. Purtroppo non c’erano le condizioni per proseguire questo rapporto. La nostra volontà è quella di ottenere il massimo. È stato Andrea a comunicarci di non fare una trattativa, non c’è molto da aggiungere. Non possiamo essere contenti in questo momento, ma voglio guardare il lato positivo di questo rapporto in cui abbiamo ottenuto risultati straordinari”.

Non è stato comunque un fulmine a ciel sereno: “me lo aspettavo” ha dichiarato Ciabatti.

Share

Articoli che potrebbero interessarti