SBK, Alex Lowes e la Kawasaki mostrano i muscoli ad Aragon, 5° Redding

I TEMPI ALLE 13 - Nella seconda giornata di test il pilota britannico guida la classifica, 2° van der Mark seguito da Rea, 4° Haslam, 6° Davies

Share


Seconda e ultima giornata di test ad Aragon per le derivate prima di godersi il meritato riposo di ferragosto. In pista tutti i team factory, ad eccezione della BMW, che come già sappiamo ha preferito declinare l’invito della Kawasaki, che per l’occasione ha affittato la pista.

Dopo la giornata di giovedì, in cui Johnny Rea ha mostrato un passo superiore alla concorrenza, quest’oggi la parte di protagonista se l’è presa al momento Alex Lowes. Allo scoccare delle ore 13 compare infatti il britannico con la sua ZX-10RR davanti a tutti, grazie al tempo di 1’49”807.

L’alfiere Kawasaki è stato l’unico ad abbattere il muro dell’1’50”, tanto che van der Mark (+0.286) si è fermato a 1’50”093. È la Yamaha dell’olandese la prima delle inseguitrici, mentre in terza posizione spicca Johnny Rea (+0.389). Come detto ieri il Cannibale è stato il più veloce, oggi invece non ha ancora cercato l’attacco al tempo, preferendo lavorare sulle sensazioni e il passo. I quasi quattro decimi di ritardo ne sono la conferma.

Nei piani alti compare poi anche l’unica Honda presente in pista, ovvero quella di Leon Haslam (+0.442), chiamata a fare i conti con un gap dalla vetta che si aggira attorno al mezzo secondo. Assente infatti Alvaro Bautista, il quale ha terminato ieri il proprio lavoro e di conseguenza ha ritenuto non necessario tornare in pista anche quest’oggi.

Per quanto riguarda invece le Ducati, la più veloce è come sempre la Panigale V4 di Scott Redding (+0.528). Al momento la ricerca del tempo sul giro secco non rientra tra le priorità dell’alfiere Aruba, il quale occupa la quinta piazza davanti al compagno Chaz Davies (+0.702). Alle loro spalle la Yamaha di Toprak Razgatlioglu (+1.066), quest’ultimo in ritardo di ben un secondo.

In azione ad Aragon anche alcune squadre indipendenti. È il caso di Perdercini, il quale ha affidato a Ramos la sella dell’infortunato Cortese. Al momento lo spagnolo precede la Kawasaki di Scheib e la Ducati di Barrier. Alle 17 la conclusione.

Share

Articoli che potrebbero interessarti