MotoGP, Michele Pirro: “Se Dovizioso vince domenica, lo 0,01% del merito è mio”

Michele scherza: “Sono tornato e la Ducati è di nuovo competitiva. L’Austria? Qua sarà un’altra storia rispetto a Brno per Ducati”

Share


“Sono tornato e la Ducati è di nuovo competitiva, se domenica Dovi vince, lo 0,01% è merito mio”. Esordisce scherzando Michele Pirro dopo questa prima giornata di prove al Red Bull Ring, che lo vede col diciassettesimo crono nella generale a soli quattro decimi dalla top ten.

Non male quindi come inizio quello del portacolori Pramac, chiamato per l’occasione a sostituire Bagnaia.  

Essere a nove decimi dal primo credo sia un bel modo di iniziare – ha esordito Michele – penso che la mia velocità sia soddisfacente. La cosa più importante però è aver visto Dovi e Jack più veloci rispetto a Brno. Speriamo quindi di continuare su questa strada e lavorare al meglio, consapevole che qua la storia sarà diversa per loro rispetto a settimana scorsa”.

Non manca poi una battuta sulla KTM.

“Stamani ho avuto modo di seguire Binder, ma alla fine l’ho tirato io. In quel momento non si è rivelato particolarmente efficace. A parte ciò le KTM sono veloci e la conferma arriva da Espargarò. In rettilineo sono rapide e sia Pol che Binder hanno le carte in regola per fare una bella gara”.

A distanza di un mese e mezzo dal test di Misano, in Austria Pirro ha ritrovato la sua Ducati.

“La cosa più complicata è tornare sulla GP dopo quasi due mesi, durante i quali ho guidato altre moto con gomme diverse. In MotoGP la cosa impressionante è che parti subito veloce e io oggi perdevo soprattutto in staccata. Ho quindi bisogno di girare, anche se essere a quattro decimi da Miller e Zarco non è per niente male”.

L’ultima battuta riguarda invece le previsioni per il weekend.

“Ovviamente dispiace per l’infortunio rimediato da Bagnaia. Io cercherò di fare il massimo, in base a quelle che sono le mie possibilità, cercando di crescere turno dopo turno. L’obiettivo è quello di finire tra i primi dieci e credo sia una bella occasione”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti