MotoGP, Dovizioso e l'ultima spiaggia al Red Bull Ring: "servono calma e unità"

"La priorità è solamente ritrovare fiducia con la Ducati, nessun pronostico". Petrucci: "se lavoreremo con impegno, il nostro momento arriverà"

Share


Dici Red Bull Ring e pensi a Ducati, perché la moto italiana è imbattuta sulla pista austriaca. Negli ultimi 4 anni nessuno è mai riuscito a battere la Desmosedici, ma Dovizioso e Petrucci arrivano da un fine settimana terribile a Brno. A questo punto, il circuito dello Spielberg assomiglia più a un’ancora di salvezza.

Anche perché sono in programma due Gran Premi consecutivi e per Andrea è l’occasione per rimettersi in corsa per il titolo, e forse anche per mettere la firma sul contratto per il prossimo anno.

I dubbi però non sono pochi, la sua idiosincrasia per la nuova gomma posteriore Michelin è nota e bisogna risolvere il problema al più presto.

“Il GP della Repubblica Ceca ha dimostrato a tutti quanto sia difficile fare pronostici quest’anno - riflette il Dovi - Ogni gara ha una storia diversa dall’altra e quindi, anche se Ducati ha ottenuto quattro successi al Red Bull Ring negli ultimi quattro anni, adesso dobbiamo solo pensare che la nostra priorità è ritrovare fiducia con la Desmosedici GP”.

Più che una speranza è un dovere.

È nei momenti difficili come questo che dobbiamo restare uniti, ed io vedo la prossima gara in Austria come una buona opportunità. Dobbiamo solo mantenere la calma e lavorare come sappiamo fare” il programma di Andrea.

Danilo Petrucci: "l'unico obiettivo è quello di migliorare"

Le difficoltà di Dovizioso sono condivise anche da Danilo Petrucci. Il ternano non sta riuscendo a interpretare l’accoppiata Ducati-Michelin.

La gara di Brno è stata deludente perché sinceramente pensavo di ottenere un risultato migliore, soprattutto dopo le buone qualifiche del sabato - ammette Danilo - Stiamo faticando a trovare fiducia con questi pneumatici e siamo stati poco costanti durante tutto il fine settimana. Dobbiamo cercare di restare positivi e soprattutto lavorare sodo per cambiare questa dinamica. L’unico obiettivo che mi pongo per il GP d’Austria è quello di migliorare in ogni turno, per arrivare ad avere buone sensazioni per la gara. Se continueremo a lavorare con impegno, il nostro momento arriverà.

Share

Articoli che potrebbero interessarti