MotoGP, Ciabatti difende Zarco: "Errore di Espargarò, decisione sbagliata"

"Pol avrebbe dovuto guardare prima di rientrare in traiettoria. Siamo arrabbiatti, Johann non ha fatto nulla di sbagliato ma ha perso il 2° posto"

Share


Quando gli Steward della FIM hanno deciso di imporre il Long Lap Penalty a Zarco dopo il contatto con Pol Espargarò, che è caduto, c’è stata agitazione nei box della Ducati. Il direttore sportivo della Rossa si è lamentato della decisione e dopo la gara ha voluto puntualizzare la sua posizione.

Penso che tutti possano capire perché siamo così arrabbiati - ha detto - Per noi è stata presa una decisione completamente sbagliata, perché Pol Espargarò ha fatto un errore. Era da poco passato sul traguardo e aveva visto dalla tabella di segnalazione che Zarco era attaccato a lui, quindi lo sapeva. Pol è andato largo e Johann ha fatto la sua normale traiettoria all’interno. Quando un pilota va largo, prima di rientrare in traiettoria deve guardare, perché non è solo sul tracciato.

Per Ciabatti Zarco ha subito un danno.

Non riusciamo a capire quale sia stato l’errore di Zarco, che era all’interno in traiettoria e non poteva frenare perché era in piega - continua - È stato Espargarò ad andargli addosso e l’errore è stato suo, sarebbe stato Pol a dovere essere penalizzato. Johann stava facendo una bellissima gara e sarebbe arrivato 2°, un risultato molto importante per un pilota alla sua terza gara sulla Ducati e per il team Avintia. Zarco è riuscito a salire sul podio, e se l’è meritato, ma la sua posizione sarebbe stata la seconda e per questo siamo arrabbiati”.

In questi casi non è possibile fare ricorso.

“I responsabili dell’IRTA ci hanno solamente comunicato la penalizzazione, sono stati dei semplici messaggeri, la decisione è stata di Freddie Spencer e degli Steward della FIM - ha spiegato - Non possiamo appellarci a questa decisione che per noi è stata sbagliata, abbiamo parlato con la Direzione Gara, ci hanno spiegato la loro opinione, ma dalle immagini si vede chiaramente che è stato Espargarò a commettere un errore, perché non ha guardato prima di rientrare in traiettoria, mentre Zarco non ha fatto nulla di sbagliato. Per noi è una decisione completamente sbagliata”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti