PROVA Lancia Ypsilon Hybrid Ecochic 2020. È vera rivoluzione?

La nuova Ypsilon integra la tecnologia Mild Hybrid per ridurre consumi ed emissioni di CO2. E' una vettura furba visto il prezzo tra pregi e difetti

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Lancia Ypsilon è una delle vetture più vendute in Italia, ma anche una delle più longeve. Al di là delle sue antenate, la Ypsilon di oggi è in produzione dal lontano 2003, la seconda serie dal 2011. Con l'entrata nel Gruppo PSA qualcuno inizia a fare ipotesi di un futuro nuovo modello, sulla base della piattaforma utilizzata da altre vetture (ad esempio la Peugeot 208), ma lei non sembra voler sentir parlare di abbandonare il campo, almeno non a breve. Così la nuova Lancia Ypsilon 2020 mette un piede nel futuro e porta con se varie novità, quella più importante è certamente l’adozione da parte di FCA di un sistema Mild Hybrid che promette un taglio delle emissioni di CO2 del 24% (ed anche dei consumi), un dato molto importante. Noi di GPOne.com, l’abbiamo provata per due settimane portandola sia in città, suo ambiente naturale che in extraurbano dove ci ha davvero stupito. L’ibrido “medio” è facile e furbo, perché è solo un aiuto al motore termico ma permette a chi lo acquista di godere di tutte le agevolazioni per i veicoli green. Andiamo a scoprire la Ypsilon ibrida passo passo. 

ESTERNI: È DAVVERO SOLO UNA MACCHINA FEMMINILE?

Partendo dagli esterni, la Lancia Y versione 2020 non sorprende visto che non cambia in quasi nulla rispetto alle Y che siamo abituati a vedere nella nostra quotidianità. 3 metri e 83 di lunghezza, 168 cm di larghezza, un’altezza di 1 metro e 52 per 1055kg di peso. Sono queste le “misure” della Ypsilon che si conferma una vettura dalle linee sinuose e con un occhio strizzato verso il design. Queste caratteristiche, negli anni, hanno fatto si che le si appiccicasse la nomea di “auto da donna”. Forse è vero o forse no, fatto sta che la Y vende tanto nel nostro paese e quindi non può che ritenersi promossa dal punto di vista estetico. 

MOTORE E TECONOLOGIA MILD HYBRID: COMODO E FURBO

La vera novità di questa versione è la tecnologia Mild Hybrid, una tipologia di ibrido semplice, visto che non intacca lo stile di guida e non ci fa viaggiare mai in elettrico, e anche furbo perché a fronte di un investimento economico minore (sia aziendale che dell’acquirente) si compra comunque una vettura ibrida con tutti i suoi vantaggi. Quali sono? Per esempio l’esenzione dal pagamento del bollo fino a 5 anni, in città come Milano l’ingresso gratuito nelle zone di Area C, e in altre città italiane la possibilità di parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu. 

Il cuore del Mild Hybrid è il motore BSG che funziona sia come generatore elettrico in recupero che come motore elettrico in aiuto al termico che è un mille, 3 cilindri aspirato da 70CV con cambio a 6 rapporti. Completano il sistema la batteria classica al piombo, il modulo “Dual Battery Switch” e la batteria agli ioni di litio da 12V. 

La ricarica si attiva in automatico quando il guidatore toglie il piede dall’acceleratore con la marcia innestata e nelle prime fasi della frenata. Presente anche la modalità e-costing, una sorta di sailing che permette di togliere la marcia sotto i 30km/h e far veleggiare l’auto risparmiando carburante. La stessa tecnologia viene utilizzata nello Start&Stop dove il motore elettrico riavvia il termico rendendo la riaccensione più silenziosa e confortevole. 

Lo spunto da fermo ed a bassa velocità si avvantaggia di un "boost elettrico" che regala circa 5 cv e 20 Nm aggiuntivi, mentre in rilascio viene recuperata l'energia che, immagazzinata nella batteria al litio serve per alimentare il motore del sistema Mild Hybrid. Questa versione guadagna poi la sesta marcia, sempre nell'ottica di massimizzare l'efficienza, mentre il tutto si paga con un incremento di peso di circa cento kg, mentre il bagagliaio di 245 litri è il più capiente della gamma Ypsilon, visti i 202 di quella a metano ed i 210 di quella a GPL.

INTERNI: NON CAMBIA MA URGE UN UPGRADE TECNOLOGICO

All’interno sono poche le peculiarità di questa city car. È perfetta per quattro persone ma nelle versioni omologate per cinque, a pieno carico si sta scomodi, rendendo anche il più breve degli spostamenti poco confortevole per i passeggeri. La posizione di guida è regolabile ed abbastanza comoda se non per il grande corridoio centrale che, per i più alti risulterà ingombrante. 

Il quadro strumenti è il classico centrale di Lancia e sotto troviamo l’infotainment che ha tutto ciò che serve per funzionare bene, ma manca ciò che oggi sarebbe lecito pretendere: Apple Car Play ed Android Auto. Senza l’integrazione dei sistemi nativi dei software mobile, FCA salva il salvabile con il rodato sitema UConnect con lo schermo da 5 pollici. Il tutto funziona bene, è semplice e comodo ma nel 2020 pare davvero un po’ anacronistico. Menzione d’onore per la selleria, ricavata interamente da plastica riciclata raccolta nel Mediterraneo. 

COME SI GUIDA: L’IBRIDO INVISIBILE

La Ypsilon si guida bene, è una vettura da città abbastanza agile e compatta, si muove senza problemi nel traffico con un cambio confortevole che finalmente “cambia” rispetto a quello precedente, francamente troppo soft. La frizione è morbida e le cambiate non sono mai repentine, è un’automobile rilassata, non si sbizzarrisce quasi mai ma non è nemmeno mai “inchiodata”. 

L’ibrido si sente? Ni. Sicuramente la rigenerazione dell’energia è un plus, ma durante la guida fa davvero poca differenza. L’auto rallenta sensibilmente al rilascio dell’acceleratore e la lancetta della carica si alza in concomitanza con l’accensione della spia di rigenerazione. 

Il Mild hybrid non permette mai di viaggiare in elettrico, ma fa egregiamente quello che deve fare in quanto ad abbassamento dei consumi che sono di circa 16 km con un litro di benzina per la versione ibrida facendo una media tra utilizzo urbano ed extraurbano. Ed è priorio in extraurbano che questa Ypsilon ci ha, con una silenziosità difficile da trovare su una vettura di questo segmento. La 6° marcia è molto lunga, abbassa i consumi, i giri del motore e i decibel nell’abitacolo ma di fatto rende impossibile qualunque “ripresa” per la quale si è costretti, come giusto che sia, a scalare in 5°. 

Stupisce l'assenza quasi totale degli aiuti alla guida. Questa Ypsilon non dispone di nessun tipo di ADAS se non del "classico" Cruise Control non adattivo. E' una macchina da città, è vero, ma da FCA ci si sarebbe aspettati qualcosa in più da questo punto di vista anche perchè i concorrenti vanno di fretta sulle tecnologie di questo tipo ed ormai le integrano anche nei modelli e nelle versioni "base". A questa assenza, più che alla valutazione vera e propria della sua sicurezza passiva, la Ypsilon deve una votazione non troppo positiva di Euro NCAP, che le ha assegnato nel 2015 solo 2 stelle su 5. 

PREZZO E CONCLUSIONI

Quindi questa Ypsilon, dunque, non può che essere promossa per quello che è: una city car con il plus del Mild Hybrid che si muove bene sia in città che in extraurbano con consumi non troppo elevati ed un confort di bordo davvero degno di nota nella parte anteriore. Da rivedere le tecnologie a bordo anche nella versione base, ci si aspetta di più da FCA per infotainment, integrazione con Car Play ed Android Auto e anche dagli ADAS, completamente assenti a parte il cruise control non adattivo. 

Silver, Gold e Maryne sono i tre allestimenti previsti per la Ypsilon Hybrid, con diversi equipaggiamenti. Si parte da 14.600 euro per la Silver, si sale a 15.900 per la Gold, mentre la top di gamma, con un allestimento disponibile solo per questa versione ibrida, è rappresentato dalla Maryn, con i suoi 16.550 euro. Si tratta di prezzi di listino, a cui vanno poi tolti gli impoti delle promozione e di ventuali incentivi, che ne complesso possono abbassare la cifra anche di parecchie migliaia di euro. 

Le alternative sono poi la motorizzazione GPL, con prezzi di 16.200 euro per la Silver e 17.500 per la Gold, mentre la Ypsilon a metano è la più costosa del listino, con 17.950 e 19.250 euro per i due suoi allestimenti.  

Questa Ypsilon Hybid del terzetto delle motorizzazioni è sicuramente una vettura a fuoco per questo 2020 e anche per gli anni a seguire. Per scoprire tutte le promozioni, i finanziamenti e le opportunità che FCA sta mettendo in campo per questa Ypsilon vi rimandiamo direttamente al sito Lancia dove potrete trovare tutte le informazioni necessarie. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti