Tu sei qui

Gasolio: in arrivo la stangata? Perderebbe i vantaggi fiscali

Il Governo sta vagliando l'ipotesi di eliminare i vantaggi fiscali che portano il gasolio a costar meno della benzina (i costi produttivi sono infatti sfavorevoli per il diesel). Una stangata da 5 miliardi!

Auto - News: Gasolio: in arrivo la stangata? Perderebbe i vantaggi fiscali

Share


Molti forse non lo sanno, ma se in alcuni Paesi, come la vicina Svizzera, il gasolio costa più della benzina, è perché i costi di produzone sono più alti. Perché in Italia invece il rapporto si inverte? Perchè il diesel, storicamente utilizzato per il trasporto pesante e per fini lavoriativi, era stato incentivato, abbattendo le accise rispetto a quelle applicate sulla benzina.

Ora, sull'onda della campagna di messa al bando del gasolio (da molti ritenuta eccessiva), il Governo prende la palla al balzo e valuta di elinimare questo trattamento favorevole, che produrrebbe come gradito effetto collaterale, un gettito aggiuntivo di 5 miliardi di euro!

Per ora siamo lontani dall'attuazione della cosa, ma il ministero dell'Ambiente ha avviato una consultazione online, in teoria finalizzata ad individuare misure di "transizione ecologica" e rivolta a cittadini e imprese. Tra le misure valutate c'è la riduzione dei 'sussidi ambientalmente dannosi' (cosiddetti Sad). Sad che, secondo i calcoli de Il Sole 24 Ore, potrebbero valere un extra gettito di 5 miliardi di Euro, tutti sulle spalle di chi consuma gasolio, ma indirettamente sulle spalle di tutti i cittadini, visto che i costi del trasporto si ripercuotono ovviamente sul prezzo finale dei beni trasportati. 

Se il costo di produzione della benzina è inferiore (di circa 1.8 cent a litro) a quello del gasolio, sono i circa 13 centesimi in più di tasse sulla benzina a portare ad un prezzo finale del diesel più vantaggioso. Se pensate che per equilibrare la situazione si potrebbe abbassare la tassazione sulla benzina (che è di quasi un euro al litro) siete dei sognatori. Ovviamente ci sarebbe un problema di copertura del mancato introito, quindi è evidente che piuttosto verrebbe elevato il carico fiscale del gasolio, magari gradualmente, portando ad avere un tassazione identica tra i due carburanti. Resta l'incognita, visto che nelle casse dell’erario entrano ogni anno qualcosa come 25 miliardi di euro dalle tasse su gasolio e benzina, di cosa accadrà se e quando le auto saranno elettriche, tutte o in gran parte. Elettrificazione che proprio con l'extra gettito dell'incremento delle accise sul gasolio si vorrebbe incentivare. Un cane che si morde la coda?

Articoli che potrebbero interessarti