MotoGP, Bradl pronto a sostituire Marquez: "mi piacerebbe un chiamata da Honda"

Il collaudatore sarebbe il sostituto ideale: "non salgo sulla MotoGP da febbraio, non pensiate che possa stare nei primi 10 da subito"

Share


I medici si sono presi un paio di giorni di tempo prima di pronunciarsi sui tempi di recupero di Marc Marquez dopo la seconda operazione al braccio. Pensare di vedere lo spagnolo della Honda a Brno è comunque una follia, soprattutto dopo quello che è capita a Jerez, forzando i tempi.

A questo punto, HRC è costretta a pensare a un sostituto, perché con tre gare di fila (dopo la Repubblica Ceca ci sarà la doppietta in Austria) non è chiaro quando il campione del mondo potrà tornare in sella e il regolamento prevede che una squadra debba trovare un rimpiazzo dopo il primo Gran Premio.

La scelta più logica e sicura è in casa, con il collaudatore Stefan Bradl. Il pilota tedesco non sale su una MotoGP dai test di Sepang a febbraio, me nell’ultimo mese si è allenato sulla CBR1000RR-R più volte: ad Hockenheim, poi al Sachsenring e infine a Oschersleben,

Non mi dispiacerebbe se Honda mi chiedesse di andare a Brno” ha dichiarato Stefan a Speedweek.

Bradl ha però anche messo le mani avanti sui suoi possibili risultati: “non pensiate che potrei stare nei primi 10, non mi siedo su una MotoGP dagli inizi di febbraio. Anche se mi sono tenuto in forma, l’intera muscolatura deve riabituarsi, mi manca guidare una MotoGP”.

Gli servirebbe un po’ di rodaggio, per così dire, anche perché gli altri piloti si sono tolti la ruggine prima con la giornata di test a Jerez e poi con le due gare. Questo non significa che Stefan non si senta pronto, anche, eventualmente, a correre tre GP di seguito.

Non sarebbe niente di strano per me, nel 2018 volai in Malesia per sostituire Crutchlow” ha ricordato, e nello stesso anno, al Sachsenring, lasciò il microfono di Servus Tv (di cui è commentatore) per impugnare il manubrio della Honda di Morbidelli, costretto a dire basta dopo le FP1.

Ora non rimane che aspettare la decisione della Honda, che non tarderà ad arrivare.

Share

Articoli che potrebbero interessarti