MotoGP, Marquez Shock: operato per sostituire la placca in titanio. Salta Brno?

Una seconda operazione si è resa necessaria per i danni causati dall'eccessivo stress a cui era stata sottoposta la prima placca. I tempi di recupero non sono noti e Marquez potrebbe non essere in pista in Repubblica Ceca

Share


Marc Marquez è stato sottoposto oggi ad una seconda operazione volta a sostituire una placca in titanio utilizzata per fissare la frattura al suo omero destro infortunato a Jerez nel primo Gran Premio della stagione MotoGP 2020. Secondo quanto comunicato da Honda, la placca si era danneggiata in seguito all'eccessivo stress a cui era stata sottoposta dal pilota, che forse nel suo tentativo di accelerare i tempi di recupero aveva ecceduto da questo punto di vista. 

Il Dottor Mir ha operato con successo Marquez nella clinica Dexeus, come avvenuto per il primo intervento. Adesso lo spagnolo resterà in ospedale per 48 ore prima di essere dimesso. Al momento non esistono ulteriori informazioni che possano in qualche modo chiarire i tempi di recupero. Venerdì scatta il terzo round del mondiale 2020 a Brno ed a questo punto la presenza di Marquez in pista non è affatto certa. 

In questi giorni lo spagnolo aveva postato spesso sui propri profili Social immagini che lo ritraggono (guarda QUI il video) in piena attività per tentare di recuperare la perfetta forma fisica in vista del ritorno in gara. Questa seconda operazione è destinata in ogni caso a cambiare radicalmente i programmi, perché tentare di salire in moto venerdì potrebbe costituire un azzardo ancora maggiore rispetto a quello commesso da Marquez a Jerez. 

"Marc Marquez è stato operato 13 giorni fa e oggi è tornato in sala operatoria - le parole del dottor Mir - la prima operazione ha avuto successo, ciò che non ci si aspettava era che la placca fosse insufficiente. Un accumulo di stress nell'area operata ha fatto sì che la placca subisse qualche danno, così oggi la placca in titanio è stata rimossa e sostituita da una nuova. Il pilota non ha sentito dolore durante questo periodo. Ha sempre seguito i consigli medici e le sensazioni del suo corpo. Purtroppo, un eccesso di stress ha causato questo problema. Ora dobbiamo aspettare 48 ore per capire i tempi di recupero".

Share

Articoli che potrebbero interessarti